Pesce dell'Adriatico, risorsa comune

TERAMO Raggiungere la gestione comune delle risorse ittiche e delle aree di pesca, attraverso la collaborazione di amminisitrazioni, strutture di ricerca, aziende ittiche e pescatori professionali: è l'obiettivo che si propone OASIS (Docup Pesca Abruzzo), progetto di cooperazione bilaterale che unisce i Paesi dell'Adriatico. Per centrarlo, è necessario procedere al miglioramento delle conoscenze tecnicoscientifiche rispetto a biologia ed ecologia delle specie presenti; al monitoraggio delle tendenze economiche del settore della pesca e delle tecnologie utilizzate. Queste conoscenze devono essere potenziate in maniera coordinata sull'intero bacino Adriatico.  Nell'ambito del DOCUPPesca 20002006 della Regione Abruzzo, il progetto OASISAbruzzo è stato presentato dalla Provincia di Teramo in collaborazione con la Facoltà di Medicina Veterinaria di Teramo, Facoltà di Medicina Veterinaria di Tirana, Laboratorio di Biologia Marina di Kotor (Montenegro), Federpesca e Associazione per la gestione della pesca di Durazzo (Albania). Sabato, nella sala convegni dell'Ente Porto (ore 9) a Giulianova, si terrà il meeting conclusivo del progetto, al quale parteciperanno gli organismi scientifici e gli enti coinvolti. Saranno valutati i risultati scientifici e si getteranno le basi per una convenzione tra l'Associazione Arco AdriaticoIonico e i partners stranieri finalizzata, fra le altre cose, alla redazione di uno studio che valuti la disponibilità del pesce azzurro lungo le coste del Montenegro.

Leave a Comment