Finti operai Enel arrestano gli spacciatori

MARTINSICURO Non immaginavano che quegli operai dell'Enel indaffarati alla cabina elettrica da qualche ora fossero carabinieri che li stavano tenendo d'occhio. Se ne sono accorti quando gli sono saltati addosso e li hanno bloccati con l'eroina in tasca. Tre extracomunitari di colore, due conviventi nigeriani e un clandestino della Sierra Leone, sono stati arrestati dai carabinieri del nucleo operativo della compagnia di Alba Adriatica per detenzioe a fini di spaccio di sostanze stupefacenti. Nella loro abitazione sul ungomare di Villa Rosa avevano nascosto dosi da 10 grammi di eroina, per un peso complessivo di 80 grammi, pronte per essere distribuite ai 'pusher' che le avrebbero vendute ai tossicodipendenti. I carabinieri hanno sequestrato anche un bilancino di precisione e 1. 000 euro in contanti. Tutti sono finiti in carcere a Castrogno a disposizione del magistrato.  

Leave a Comment