Maximulta per lavorartori in nero

TERAMO  Quattro lavoratori in 'nero' e altri due sprovvisti di permesso di soggiorno sono stati scoperti dalla Guardia di Finanza di Teramo in una fabbrica di Campli gestita da cinesi e operante nel settore delle confezioni di abbigliamento. Sulla base del recente decreto Bersani, al datore di lavoro sono state applicate sanzioni amministrative per oltre 60 mila euro.  I lavoratori non erano iscritti nel libro paga e matricola né erano stati denunciati agli Istituti di Previdenza ed Infortunistica sul lavoro.  Le irregolarità constatate sono state segnalate agli uffici competenti mentre i connessi aspetti fiscali sono al vaglio dei finanzieri. Il titolare dell'impresa, di nazionalità cinese, è stato denunciato alla Procura della Repubblica di Teramo per favoreggiamento dell'immigrazione clandestina.

Leave a Comment