La schiavitù c'è ancora oggi?

TERAMO  Kevin Bales, presidente di Free the Slaves, tra i massimi esperti mondiali della schiavitù contemporanea, sarà all'Università di Teramo, domani alle 9. 30, nella Sala delle lauree della Facoltà di Giurisprudenza, per partecipare al workshop Nuove forme di schiavitù e di tratta di esseri umani. Nuove diagnosi e nuove strategie di intervento.  L'incontro, organizzato dell'Università di Teramo, in collaborazione con l'Associazione On the Road, rientra nell'ambito del progetto “Sconfinando”, che ha lo scopo di proporre strategie locali per l'inclusione nella vita sociale e lavorativa delle donne escluse. In particolare è rivolto a immigrate extracomunitarie, detenute, tossicodipendenti ed alcoliste, prostitute ed ex prostitute, vittime di violenza e di tratta.  Nell'arco di oltre un anno e mezzo di svolgimento il progetto ha raggiunto più di 700 beneficiari, mettendo in atto 10 percorsi formativi individualizzati. Sono state attivate reti tra enti pubblici, enti pubblici e privati e tra privati. Sono stati, infine, creati nuovi servizi, come un centro informativo e di orientamento e un servizio di supporto alle persone.  Al progetto, che rientra nell'iniziativa comunitaria Equal 2 e di cui è titolare la Provincia di Teramo, oltre all'Ateneo di Teramo e all'Associazione On the Road, partecipano il Centro Servizi per il Volontariato, l'Unione Industriali e l'Associazione Piccole e medie Imprese.  Il workshop di domani sarà un'occasione di confronto sui risultati e sulle prospettive del progetto, anche con lo scopo di individuare interventi diversificati, con metodologie innovative e con reti di intervento locale fortemente radicate nel territorio.

Leave a Comment