A Sant'Antonio, l'organo e le sue suggestioni

TERAMO _ L'organo con le sue evocazioni quasi sacrali; la chiesa di Sant'Antonio, interessante miscela tra suggestioni medievali e amplificazioni barocche; i nomi in cartellone, protagonisti internazionali dell'esecuzione concertistica, con repertori suggestivi ed intensi. Gli ingredienti della rassegna d'organo di inizio estate, sono tutti azzeccatissimi e cos_ la Società della Musica e del Teatro “Primo Riccitelli” può presentare con evidente soddisfazione la manifestazione allestita per il 2007. La rassegna I Concerti d'organo 2007, tocca quest'anno la sua XXIII edizione, davvero un risultato interessante. E forse il segreto di tanto successo sta proprio nella continuità con le edizioni passate. Cos_ l'organista Roberto Marini, coordinatore della rassegna, riesce a mettere insieme interpreti che permettono di proseguire nel tentativo di costruire un vero e proprio percorso in un ambito tanto specifico quanto appassionante, riproponendo il luogo, le atmosfere, le suggestioni che hanno decretato la fortuna della manifestazione. Tutti i concerti avranno inizio alle ore 21. 15. Si parte martedì 5 giugno con il tedesco ALEX CONSTANTIN, Organista della Marienkirche a Berlino; quindi: venerd_ 8 giugno: COLIN WALSH, organista della Cattedrale di Lincoln (Inghilterra); martedì 12 giugno: HUBERT HAYE, organista di NotreDame in Chatou (Francia); sabato 16 giugno: JEANPAUL IMBERT, organista della Basilica di NotreDame du Perpétuel Secours à Paris; Gioved_ 21 Giugno: ALESSANDRO BIANCHI, organista della Cattedrale di Cantù (Italia). (Nella foto: JEANPAUL IMBERT)

Leave a Comment