Tariffe sui loculi. Chiodi bersaglio della Margherita e di Federconsumatori

TERAMO 'Non pensiamo che il sindaco Chiodi sia in malafede, ma non comprendiamo la conferenza stampa di ieri'. A dirlo e' Pasquale Di Ferdinando della Federconsumatori che  ha ricordato che la tariffa, che nel 1987 era di 5, 70 euro all'anno, oggi e' di 7, 94 euro. 'Sotto l'amministrazione Sperandio ha detto Di Ferdinando era stata portata a 6, 50. La tariffa di oggi e' stata introdotta, secondo la Federconsumatori, dalla giunta Chiodi'. Secono la Federconsumatori 'o il sindaco non e' ben informato sulla vicenda oppure non si spiegano le dichiarazioni di ieri secondo le quali gli aumenti sarebbero stati ereditati dalla vecchia amministrazione'. La Fedrconsumatori ha anche chiarito che la tariffa applicata dal 92 ad oggi e' di 7, 94 euro all'anno, mentre bisognava applicare quelle in vigore negli anni di riferimento. 'La Team ha aggiunto Di Ferdinando si e' detta disponibile da subito a prorogare la scadenza dei bollettini. Non aveva forse bisogno della sollecitazione del sindaco per farlo'. Anche il segretario comunale della Margherita Manola Di Pasquale ha risposto a Chiodi chiedendo l'annullamento dei bollettini. 'Sono completamente errati ha detto la Di Pasquale'. 'Non possono essere posti a carico dei cittadini ha aggiunto gli errori commessi dall'amministrazione. Gli utenti vanno tutelati e a tutelarli devono essere gli amministratori. Il Sindaco Chiodi ha concluso finisca di attribuire alla passata amministrazione responsabilita' che non vi sono.  Ci dica invece, il Sindaco Chiodi, perche' gli ingenti crediti del Comune per il mancato pagamento della tariffa sui loculi degli anni pregressi, sono stati ceduti alla Team senza pagamento alcuno'.   

Leave a Comment