Il Sindaco torna a chiedere l'ampliamento della discarica

TERAMO _ L'ampliamento s'ha da fare! Il Sindaco Chiodi prende carta e penna per dire senza mezzi termini che o si amplia la discarica La Torre o per la questione dei rifiuti si prospettano davvero tempi bui. Stamattina Chiodi ha scritto al Presidente della Regione, a quello della Provincia e ad altri amministratori dei due enti invitando tutti “ad assumere la responsabilità delle scelte concrete e realizzabili, non più rimedi temporanei”. Il Sindaco prende spunto dal fatto che il prossimo 3 settembre non sarà più possibile portare i rifiuti teramani altrove e che è cos_ necessario trovare una soluzione, senza indugi. Chiodi ricorda che il Comune di Teramo è pronto ad allargare la discarica funzionante fino all'anno scorso, ma è prima necessario che si sblocchino le autorizzazioni oggi negate. “Probabilmente scrive il Sindaco (è) l'unica soluzione efficace, non solo per il Comune stesso ma anche per gran parte della provincia”. L'ampliamento della discarica potrebbe essere attivato in soli 4 mesi grazie all'utilizzo delle infrastrutture, dei servizi di base, del personale comunale, della viabilità, dello stoccaggio dei percolati, degli allacci energetici e dell'utilizzo degli altri impianti tecnici presenti nel bacino esistente. Si tratta, per Gianni Chiodi, di una risposta concreta e reale all'emergenza rifiuti, anche per ridurre la TIA. D'altronde, conclude il Sindaco di Teramo, “l'unico modo per risolvere la problematica è produrre discariche e termovalorizzatori, visto che la raccolta differenziata da sola, non basta”.

Leave a Comment