APTR: Provincia e associazioni sollecitano la Regione

TERAMO  La Provincia e le associazioni di categoria del settore turismo, “disorientate dalla crisi che sta interessando l'APTR”, sollecitano la Regione “a decidere in fretta i destini dell'azienda” per non compromettere il lavoro fin qui svolto nell'ambito della promozione turistica e per non incorrere in ritardi “che produrrebbero grossi danni specie nell'attuazione dei programmi operativi”. È questo, riportato in un comunicato stampa, il contenuto del documento che l'assessore al Turismo Orazio Di Marcello ha proposto questa mattina _ nel corso della riunione convocata sul caso APTR alle associazioni ed agli enti che operano nel settore e che, al termine dell'incontro, è stato condiviso da tutti i presenti. È stata in particolare sottolineata la necessità: di salvaguardare i principi della riforma dell'APTR, come la riduzione dei costi di gestione e la partecipazione degli attori del mondo economico; che l'APTR ritorni ad essere subito operativa indipendentemente dal modello che possa essere adottato in termini gestionali; che non vada disperso il lavoro della Consulta regionale, che si è contraddistinta sempre per la forte partecipazione e l'unanimità dei consensi circa le azioni da intraprendere; dare continuità al programma di questa legislatura regionale, che vedeva nella condivisione e nella concertazione con gli attori pubblici e privati i propri punti di forza. Queste stesse istanze saranno portate all'attenzione del Consiglio regionale, nella seduta di domani mattina, da una delegazione composta dall'assessore Di Marcello e dai rappresentanti degli enti e delle associazioni che hanno partecipato all'incontro.  

Leave a Comment