Adesso David è pentito

TERAMO 'Non volevo ucciderlo ma soltanto ferirlo. . lui mi ha provocato, insultato e colpito alla testa: allora sono andato in camera e ho preso il coltello e l'ho colpito'. E' durato poco più di un'ora il confronto in tribunale tra il magistrato e David Flammini, il giovane disoccupato di Colonnella che lunedì sera ha ucciso a coltellate il fratello maggiore Giovanni nella loro abitazione. David non ha negato particolari ma ha parlato di provocazione, anche se la testimonianza della madre avrebbe riferito di una sola voce udita in quella casa quella notte, la sua e non quella del fratello. E' pentito, teme l'isolamento e il carcere per lungo tempo e ricorda a sprazzi quello che è successo quella sera. Il gip del tribunale di Teramo ha convalidato l'arresto per omicidio volontario aggravato e disposto che David resti in cella. Adesso la parola passa alle perizie, perchè non è escluso che il legale Florindo Tribotti chieda che l'omicida venga sottoposto a un test psichiatrico.

Leave a Comment