Montesilvano, ancora arresti

MONTESILVANO Ancora arresti a Montesilvano per le tangenti nei lavori pubblici.  La Squadra Mobile di Pescara ha arrestato stamani sei persone tra cui l'ex vice sindaco Marco Savini (Ds) messo agli arresti domiciliari nell'ambito del secondo filone dell'inchiesta 'Ciclone' su tangenti che sarebbero state pagate a politici a Montesilvano.  Gli altri arrestati, secondo quanto si è appreso in Questura, sono i costruttori Enio Chiavaroli, Vladimiro Lotorio ex capogruppo consiliare della Margherita e Giuseppe Di Pietro che è anche vice presidente della Camera di Commercio di Pescara, l'inchiesta non riguarda quest'ultimo incarico; l'ex dirigente all'urbanistica del Comune di Montesilvano, Ronaldo Canale, già arrestato nei mesi scorsi nell'ambito di un altro filone della stessa inchiesta, quello relativo al verde pubblico, ed il geometra Attilio Vallescura, ex assessore comunale dimissionario e anche lui costruttore.  Tutti sono accusati di associazione per delinquere finalizzata alla corruzione e all'abuso d'ufficio; per alcuni viene ipotizzato anche falso ideologico e truffa ai danni del consiglio comunale. Nello scorso novembre nell'ambito del primo filone dell'inchiesta erano stati arrestati l'ex sindaco, Enzo Cantagallo (Margherita), assessori, funzionari comunali e imprenditori; l'indagine aveva portato al commissariamento del Comune. Il Consiglio comunale è stato rinnovato alle ultime amministrative di maggio con l'elezione di Pasquale Cordoma (An).

Leave a Comment