Pizze, gelati e aperitivi con i soldi falsi

ALBA ADRIATICA E' tornato sul luogo del delitto, sicuro di aver beffato tutti, senza sapere che ci si era accorti che i soldi con cui pagava le consumazioni erano false. Un disoccupato di Giulianova è stato arrestato dai carabinieri del nucleo operativo della compagnia di Alba Adriatica per spendita di banconote false. In una decina di giorni ne ha piazzate una ventina, tutte da 20 euro, contraffatte in maniera quasi perfetta. In giro con la sua ragazza, il 22enne giuliese preferiva rifilare il denaro falso a pizzerie, gelaterie, bar tra Roseto e Alba Adriatica. Un gelataio ne ha ritrovate in cassa una decina, ma se n 'è accorto soltanto quando è stato il momento di portarle in banca. Ha però ricordato il particolare del pagamento da parte di un giovane con questo taglio di moneta e l'ha descritto ai carabinieri ai quali ha sporto denuncia. Il giovane ha commeso l'errore di tornare a prendere un gelato in quel locale ed è stato bloccato: i militari gli hanno trovato addosso altre sei banconote da 20 euro e lo hanno arrestato. Questa mattina è comparso dinanzi al giudice che gli ha conceso gli arresti domiciliari in attesa del processo.

Leave a Comment