Un rinvio per la vertenza Saila

TERAMO  Si è concluso con un rinvio, dopo una riunione durata l'intera giornata, l'esame della situazione della Saila di Silvi, che ha avviato la procedura di mobilità per 27 dei 64 dipendenti. L'ipotesi sul tavolo, che ora sarà portata all'attenzione dell'assemblea dei lavoratori, è quella dell'applicazione generalizzata del contratto di solidarietà per un anno soluzione, questa, che consentirebbe di evitare tutti i licenziamenti con un'integrazione da parte del Ministero del Lavoro pari al 60% del salario perso. A questo si aggiungerebbe un'ulteriore integrazione che l'azienda si è impegnata a corrispondere per avvicinare il reddito a quello contrattuale.  Secondo l'ipotesi, i dipendenti lavorerebbero 4 giorni alla settimana invece di 5 e perderebbero rispetto alla retribuzione ordinaria 100 euro. Il contratto di solidarietà riguarderebbe solo 61 dipendenti dato che non si applica ai parttime e ai ruoli dirigenziali.  La vertenza è stata aggiornata a gioved_ 26 luglio, sempre in Provincia, alle ore 9, 30.

Leave a Comment