Impianti termici: l'85% è certificato

TERAMO  Si è appena conclusa la terza campagna di certificazione degli impianti che ha fornito il dato confortante di oltre l'85% di impianti certificati, confermando i valori percentuali dei primi due bienni di certificazione e controllo. Questo significa che oltre 15. 000 famiglie teramane hanno operato un controllo sulla propria caldaia. Lo annuncia la Teramo Ambiente in un comunicato stampa. Sul territorio comunale sono stati stimati circa 18000 impianti termici di cui un 5% circa di potenza superiore ai 35 kW ed il restante 95% circa costituito da impianti di potenza inferiore ai 35 kW. “I risultati conseguiti ad oggi dal servizio verifica impianti termici sono stati ampiamente soddisfacenti e grande merito va dato, oltre all'attività costante di verifiche, informazione e formazione operate dalla Te. Am. ”, illustra la nota, “alla sensibilità dei cittadini che hanno recepito correttamente lo spirito della norma”. Gli impianti cosiddetti “non certificati” sosterranno il controllo da parte degli ispettori della Teramo Ambiente, secondo le tariffe praticate dal comune di Teramo, non prima di aver provveduto alla regolare manutenzione. Al fine di fornire un servizio quanto più efficace ed efficiente, la Te. Am ha da tempo costituito un ufficio apposito con personale tecnico ed amministrativo, in grado di risolvere gli eventuali dubbi connessi alle corrette procedure di verifica ed ha stretto importanti e significative sinergie con Associazioni di Categoria e dei Consumatori. Sempre ai fini della correttezza e trasparenza la Teramo Ambiente ha organizzato la gestione delle sue attività in modo da garantire l'accesso ai dati concernenti le attività svolte a chiunque ne dimostri l'interesse. “A tal riguardo dice il comunicato stampa  ha altres_ introdotto l'implementazione di un sistema di qualità di gestione ottenendo la relativa certificazione vision 2000 da RINA spa, ente accreditato SINCERT”. Quale ulteriore testimonianza della professionalità posta in campo e per la funzionalità della propria organizzazione la Teramo Ambiente ha già “esportato” le sue attività oltre i confini comunali collaborando con altri enti pubblici quali il comune di S. Benedetto del Tronto, la Provincia di Ancona e attualmente la Provincia di Teramo (AG. EN. A. Scarl). In particolare la collaborazione con la Agenzia per l'Energia e l'Ambiente ente preposto ai controlli sugli impianti termici del territorio provinciale, vede impegnata la Teramo Ambiente su ben 11 comuni del territorio provinciale con l'obiettivo di ispezionare circa 10. 000 impianti entro il prossimo 30 settembre   

Leave a Comment