Siviglia, colpo su colpo: ecco Carra

TERAMO Prosegue l'intensa campagna acquisti della Siviglia Wear Teramo: adesso il colpo è Marco Carra, noto play, la scorsa stagione a Reggio Emilia. Carra si aggiunge agli arrivi di Clay Tucker, Franco Migliori, Roger Powell, Brandon Brown e Guillame Yango.  Nato il 9 aprile 1980 a Reggio Emilia, Carra è cresciuto nel vivaio della Pallacanestro Reggiana, debuttando con la stessa in Serie A, giovanissimo,  nella stagione 1998/99. Nel 2002 il passaggio in B d'Eccellenza a Montegranaro, dove resta per due anni, per poi trasferirisi alla Juve Caserta, prima di fare ritorno nel 2005 in Emilia, dove disputa anche 14 partite in ULEB Cup raggiungendo i quarti di finale, con una media di 7. 4 punti realizzati, 1. 6 rimbalzi e 2. 2 assist, con il 63% da due, il 38. 5% dalla lunga distanza ed il 76. 2% nei liberi. Nella stessa annata, in Serie A, gioca 28 match, con 7. 4 punti realizzati per gara, 1. 5 rimbalzi, 1. 2 assist, con il 48. 2% dalla media, il 38. 4% da tre e l'83. 3% dalla lunetta.  Nella stagione 2006/07, infine, è iscritto a referto 32 volte, realizza in media 6. 8 punti, 1 rimbalzo e 1. 1 assist per gara, con il 50. 6% da due, il 33% da tre e l'84. 1% nei liberi.  Queste le prime parole del neo atleta teramano: “Sono davvero contento, con Teramo ho ancora l'opportunità di restare in Serie A.  È una squadra da battaglia, che rispecchia molto le mie caratteristiche e che punta parecchio sugli italiani. Mi preme ringraziare sia la mia ex società, Reggio Emilia, che mi ha dato la possibilità di trasferirmi in Abruzzo, che Teramo, per la pazienza mostrata in questa lunga trattativa.  Con Poeta, che tra l'altro conosco e giudico come un ragazzo davvero squisito, formeremo una bella coppia, con il fondato auspicio di mettere in difficoltà gli americani che avremo di fronte”.  “Sono soddisfatto _ il commento di coach Bianchi _ è stata una lunga trattativa in cui siamo stati pazienti, aggiungendo, cos_, un altro giocatore italiano, motivato e di temperamento, che va ad occupare un ruolo importante, nel quale ha già dimostrato di essere all'altezza.  I nostri punti di riferimento nella costruzione della squadra sono stati rispettati e, in particolare, sia Carra che Poeta hanno le qualità morali e fisiche per affrontare al meglio il prossimo Campionato di Serie A TIM, che si preannuncia essere particolarmente impegnativo”.

Leave a Comment