Chiodi: ecco perchà© ho scelto De Juliis

TERAMO _ Chiodi vuol mettere la parola fine alle polemiche innescate dalla nomina del prof. Corrado De Juliis al CdA della TeAm e lo fa senza mezzi termini. 'L'ho scelto perché era il migliore e perché non voglio essere condizionato dalle logiche di partito'. Questa in sostanza la nota del Sindaco. “Sono stato mosso da una ragione fondamentale: tutelare gli interessi dell'azienda. Comprendo le esigenze di rappresentanza dei partiti ma sono altres_ sicuro del fatto che esse debbono coniugarsi con l'obbligo di garantire efficienza e professionalità, soprattutto negli ambiti istituzionali nei quali tali requisiti vengono addirittura richiesti tramite curricula”.  “Per questo prosegue la nota ho ritenuto necessario individuare una persona capace di assicurare un reale contributo intellettuale e professionale, oltre che essere espressione del centrosinistra.  La scelta del prof. De Juliis, senza nulla togliere alle altre candidature giunte sul mio tavolo, mi è sembrata la più corrispondente a ciò, non fosse altro che per la sua esperienza imprenditoriale”. E poi la stoccata contro i partiti: “E' ormai giunto il momento di dire davvero basta alle logiche spartitorie, alle lottizzazioni degli incarichi ed all'occupazione dei posti pubblici in base alle gerarchie di partito o alle assegnazioni fatte nelle segreterie con irrilevante attenzione alle capacità o alle competenze dei prescelti”.

Leave a Comment