Rifiuti e domande

TERAMO “L'articolo apparso sui quotidiani locali, avente per oggetto l'avvenuta intesa tra Ministero dell'Ambiente e Regione Abruzzo, attraverso la quale il Comune di Teramo potrà continuare a scaricare a Casoni di Chieti, ci dà la possibilità di chiarire le responsabilità della stessa Regione in relazione all'emergenza rifiuti nella nostra Città”. Roberto Canzio, lista consiliare “Al centro con Chiodi” interviene sulle responsabilità della Regione in tema di rifiuti con una nota in cui sostiene che per la discarica “La Torre” l'eventuale ampliamento insieme alla realizzazione del Bioessicatore, avrebbe permesso di risolvere il problema del conferimento dei rifiuti e l'abbassamento del costo per le imprese e le famiglie teramane: “è questo che si è voluto impedire”, dice Canzio. Ma per chiarire meglio tutti gli interessi che ruotano sui rifiuti, specifica la nota diffusa, 'sarebbe opportuno porre ai cittadini le seguenti domande: chi gestisce la discarica di Chieti, dove il nostro Comune conferisce i propri rifiuti? chi gestisce la discarica di Lanciano? chi realizzerà il Bioessicatore a Teramo, insieme alla TEAM? siete proprio sicuri che i proprietari, anche futuri, della discarica di Irgine (Notaresco) siano gli attuali proprietari? siete a conoscenza che non si sa quando verrà realizzato, non si conosce il luogo, non vi è l'autorizzazione della Regione, non rientra nella programmazione ufficiale della Regione, ma, unico caso al mondo, già si conosce il nome della ditta che realizzerà l'unico Termovalorizzatore che potrebbe essere realizzato nella nostra Regione, tanto da essere pubblicato sui quotidiani regionali? siete a conoscenza che le discariche, attraverso il recupero del biogas, producono energia rinnovabile, che se venduta da un ente pubblico (Comune) sviluppa un utile economico che può essere girato ai cittadini attraverso sconti sulle bollette energetiche?'. Sin qui, il comunicato (o comunque una parte) di Canzio. Dall'informato rappresentante della lista civica ora tutti noi aspettiamo risposte: non ci piacciono le allusioni ne' tanto meno riteniamo che Canzio voglia sparare nel mucchio. Restiamo in attesa.

Leave a Comment