Minaccia i passanti e sfascia il pronto soccorso

TERAMO Dopo aver seminato il panico in piazza Garibaldi, una volta al pronto soccorso del Mazzini ha spaccato tutto, minacciando infermieri, medici e poliziotti che lo avevano accompagnato per le cure. E' finita in carcere l'avventura di un 40enne teramano già noto alle forze dell'ordine. L'uomo, in evidente stato di ubriachezza, aveva cominciato a creare notevoli disagi ai passanti a piazza Garibaldi. I poliziotti della Volante, con l'aiuto del personale del 118, sono riusciti a trasferirlo non senza difficoltà al pronto soccorso per le cure del caso: qui, però, non riuscendo a calmarsi, ha insultato e minacciato tutti, danneggiando le strutture ospedaliere. Per evitare le cure ha anche aggredito medici e infermieri. I poliziotti sono allora intervenuti con la forza per impedirgli di continuare coin il suo atteggiamento pericoloso. E' stato arrestato e rinchiuso nel carcere di Castrogno a disposizione del magistrato per resistenza, violenza e minacce a pubblici ufficiali, lesioni e danneggiamento.

Leave a Comment