Agorà  dei Giovani: organizzazione e disfunzioni

TERAMO Non è proprio chiaro, anche a chi scrive, che cosa sia esattamente accaduto a Nicola Facciolini, che firma questo sfogo. Ma il motivo del contendere è certamente interessante, visto che è relativo alla partecipazione all'Agorà dei Giovani, evento d'eccezione per la presenza di Benedetto XVI. Qualora Facciolini o www. emmelle. it potessero essere smentiti, sarà un piacere per noi pubblicare una replica al testo che di seguito ospitiamo. Amici, ma lo sapete che mi è capitato? Dopo aver avuto il tanto agognato Accredito Stampa (leggi: pass o badge) per seguire la messa del Santo Padre nella piana di Montorso a Loreto il prossimo 2 settembre 2007, in mancanza del quale non avrei neppure avuto l' 'invito' della mia Diocesi a partecipare, qualcuno dell'Ufficio Stampa dell'Agorà, alla mia cortese richiesta se per caso mi fosse stata riservata anche la 'sacca del pellegrino' (con all'interno il telo per la notte tra il 1°e il 2 settembre!), mi ha comunicato che non era compito di tale Ufficio predisporre il necessario accessorio al sottoscritto giornalista. Sic! Nonostante avessi fatto presente il probabile problema al responsabile laico della Pastorale Giovanile dal mese di luglio 2007, è cos_ andata come prevedevo. Cos_ niente Agorà dei Giovani, perchè nessuno dell'Organizzazione ha avuto la benchè minima preoccupazione di riservarmene uno. Come se non fossi disposto a pagare per partecipare! Ora, riflettiamo, che senso ha andare solo il 2 settembre? La cosa che non riesco a capire è come possa accadere tutto questo all'interno di una Organizzazione vicina alla Chiesa Cattolica: non è che per caso, con investimenti milionari per siti internet, viaggi e accessori 'del pellegrino' giovane, questi spiacevoli episodi che investono la singola persona e i poveri giornalisti (episodi che non dovrebbero mai e poi mai capitare), siano destinati a farsi sempre più frequenti?  Nicola Facciolini

Leave a Comment