Medicina del Territorio: unico sostegno economico al SSN

TERAMO (da DoctorNews) Una reale valorizzazione della medicina del territorio è l'unica strada percorribile per garantire la sostenibilità economica del Sistema sanitario nazionale. Ne è convinto Mauro Mazzoni, segretario nazionale Sindacato italiano dei medici del territorio (Simet) che, nella sua relazione di apertura del XX congresso, di Forte dei Marmi (Lu), ha indicato nel Distretto il punto centrale della riorganizzazione dell'assistenza sul territorio. Il leader sindacale, in particolare, ha sostenuto la necessità di una 'piena e completa attuazione' del Distretto, 'quale cardine organizzativo, gestionale e programmatorio del sistema territoriale, sede operativa del 'governo clinico' dell'assistenza primaria'. E sulla riorganizzazione del territorio Mazzoni non ha nascosto la 'delusione di fronte alla bozze dell'ultimo disegno di legge presentato dal ministro della Salute in materia di 'Interventi per la qualità e la sicurezza del Servizio sanitario nazionale''. Una proposta in cui 'i veri problemi del Ssn non sono affrontati'. La Simet, infatti, ritiene 'assolutamente insufficienti le proposte sull'assistenza distrettuale che, invece di risolvere le storiche e tante volte denunciate ambiguità e incertezze interpretative, riescono addirittura ad aumentare la confusione su ruolo, funzioni e compiti del Distretto'. Sin qui, la cronaca nazionale. Sul piano locale è il caso di ricordare che nel giugno scorso il servizio di Formazione della Asl di Teramo ha organizzato ben due incontri tra tecnici (con tanto di crediti Ecm per le diverse figure professionali coinvolte nei Distretti) per la messa a punto di sistemi moderni di funzionamento dei servizi territoriali.

Leave a Comment