Il Palacquaviva diventi PalaGiorgioBinchi

TERAMO Il Palacquaviva, l'impianto al coperto nell'omonimo centro sportivo, sede abituale degli incontri di pallamano e del calcio a 5, venga intitolato a Giorgio Binchi, il dirigente sportivo organizzatore della Coppa Interamnia, scomparso lo scorso 30 luglio a 44 anni. E' la richiesta ufficiale al sindaco Gianni Chiodi presentata dalla sua società, la Emmelle Naca Teramo Handball. L'iniziativa ha già riscosso il consenso e il sostegno delle altre società sportive di discipline diverse che in questa struttura lavorano quotidianamente. 'Siamo convinti si legge in una nota della società  che l'assise civica condividerà l'idea e arriverà al più presto alla intitolazione della struttura sportiva'. Lo stesso Giorgio Binchi sarà ricordato nel corso di una commemorazione che la società di pallamano maschile ha organizzato per il prossimo 14 settembre nell'ambito della '1° Festa della pallamano' sul lungofiume Vezzola zona Acquaviva, una due giorni di gastronomia legata allo sport, con i concerti (gratuiti) di Picaroon's Spark e Roppoppò. Ecco il testo della lettera della Emmelle Naca al sindaco Chiodi:Caro Sindaco, è trascorso poco più di un mese dalla scomparsa prematura del nostro amico e concittadino Giorgio Binchi, che un male subdolo e inesorabile ha strappato ad appena 44 anni all'affetto dei suoi cari, degli amici e della comunità sportiva cittadina intera.  La sua assenza pesa in tutti noi come un macigno non soltanto per la sua capacità di svolgere un ruolo di vicinanza, di affetto, di presenza amichevole e solidale ma anche e soprattutto per la sua insostituibile capacità di organizzatore, dirigente e prezioso conoscitore dello sport e delle sue regole.  Tutte peculiarità, queste, che hanno fatto la fortuna di un evento internazionale come la Coppa Interamnia e che hanno costituito valore aggiunto per la nostra società sportiva, la Emmelle Naca Teramo Handball che anche grazie a lui, porta in giro per l'Italia e all'estero il nome di Teramo.  Le doti umane e di persona di sport erano note anche a Lei, che ha sentito l'apprezzatissimo dovere di ricordare all'intero consiglio comunale la sua figura e di sottolineare il peso della grande perdita per la comunità teramana, nel tristissimo giorno della sua scomparsa, lo scorso 30 luglio.  Come teramani, prima ancora che amici addolorati e segnati per sempre nel cuore da questa assenza, sentiamo il dovere quale minimo tributo alla sua memoria ed eterna riconoscenza per il suo impegno ad esaltazione della teramanità nello sport, dentro e fuori le mura di questa città di suggerirLe e chiederLe al tempo stesso di farsi promotore di una iniziativa che, lo crediamo fortemente, riscuoterà consenso e apprezzamento unanime: intitolare a Giorgio Binchi l'impianto sportivo al coperto oggi denominato Palacquaviva.  Tale atto commemorativo renderebbe indelebile e imperituro nel tempo il ricordo di un figlio della nostra comunità, quale esempio per giovani e adulti dello sport puro e genuino, improntato alla promozione e affermazione dei valori sani della competizione sportiva.  Perché sia rafforzata questa richiesta, che parte dalla società in cui Giorgio Binchi ha portato il suo appassionato e disinteressato contributo, voglia apprezzare la condivisione e il sostegno dell'iniziativa da parte dei rappresentanti delle altre società di discipline sportive diverse che con la Emmelle Naca Teramo Handball, quotidianamente, condividono l'impianto sportivo che vorremmo fosse da domani dedicato al nostro amico Giorgio.  Siamo convinti che Lei, signor Sindaco, profonderà il massimo del suo impegno per ottenere, in tempi brevi, l'adesione e l'approvazione dell'iniziativa da parte del Consiglio comunale di Teramo.  Nell'attesa dell'accoglimento, la nostra società ha deciso, di comune accordo con le altre società sportive, che a partire da oggi il “nostro” impianto di gioco verrà chiamato, per consuetudine, “PalaGiorgioBinchi” e questa dizione campeggerà nei comunicati e nei manifesti che indicheranno questo luogo come sede delle manifestazioni sportive.  Allo scopo di commemorare il nostro amico scomparso, il giorno 14 settembre p. v. , in occasione della “1° Festa della pallamano”, organizzata dalla nostra società sul parco fluviale del Vezzola, zona Acquaviva, lo ricorderemo con una cerimonia alla presenza delle autorità, dei dirigenti, della squadra e dei tifosi, alla quale desideriamo sin d'ora invitarLa quale ospite illustre.

Leave a Comment