Parcheggio Piazza Dante, il Comitato vuole un dibattito

TERAMO Il Comitato Piazza Dante torna a chiedere con veemenza un incontro pubblico al sindaco Chiodi e all'assessore all'Urbanistica Enrico Mazzarelli per chiarire i dubbi sui lavori del parcheggio interrato. 'Speriamo di non essere disattesi di nuovo perche in tal senso saranno i cittadini ad essere disattesi', scrivono i componenti. residenti. che Cominciati a rilento, i lavori avrebbero confermato i timori espressi alla vigilia, a parte i dubbi sui tempi di riconsegna della piazza, che difficilmente potranno rispettare il limite previsto di Natale. Il Comitato solleva alcuni dubbi riguardo alla presenza di un cunicolo sotterraneo che pone problemi con la Soprintendenza ai beni archeologici, la 'disattenzione e totale sottovalutazione dell'impegno nello spostamento dei sottoservizi, il progetto esecutivo ancora lungi dall'essere pronto e pertanto procedura di validazione ancora ferma, dissidi interni all'esecutivo'. 'Tutto questo afferma il Comitato Piazza Dante , che altro non è che semplice realtà e non sogni, blocca la società proponente e pone l'Amministrazione Comunale in una condizione di estrema vulnerabilità nei confronti della città. Segni evidenti di un dibattito acceso traspaiono sin troppo bene dalle interviste del vicesindaco Rabbuffo che da assessore al Traffico ha intuito quante insidie alla sua poltrona troverà a seguito dei lavori.  E allora l'Amministrazione cessi di nascondersi pretestuosamente e sia il signor Sindaco di Teramo a 'difendere', se può ancora farlo, questa folle idea, oppure abbandoni il tutto a difesa dei cittadini'.

Leave a Comment