Nel Teramano sette sezioni "Primavera"

TERAMO Sono in totale sette in provincia di Teramo, i progetti approvati dal Ministero della Pubblica istruzione per l'avvio delle sezioni 'Primavera', un servizio sperimentale che viene introdotto quest'anno sull'intero territorio nazionale ed è rivolto alla fascia di età compresa fra i 2 e i 3 anni.  In Abruzzo le sezioni sono 33, di cui 12 a Chieti, 12 all'Aquila, due a Pescara e la restante parte a Teramo. Lo scopo é quello di potenziare i servizi alla prima infanzia offerti dagli asili nido, numericamente insufficienti a soddisfare le necessità.  I finanziamenti per l'attivazioni delle sezioni in ciascuna delle quali lavoreranno un minino di due maestre e saranno garantiti i servizi di cucina e pulizia e strutture adeguate  sono messi a disposizione, in base ad una graduatoria nazionale consultabile sul sito www. istruzione. it, dai Ministeri della Pubblica Istruzione, della Salute e delle Politiche sociali. I finanziamenti erogati sono pari a 25mila euro per sezioni funzionanti fino a sei ore giornaliere e 30mila euro per sezioni funzionanti fino a 8/9 ore giornaliere.  Le sezioni 'Primavera', in provincia di Teramo, partono a Martinsicuro, Colledara ed Isola del Gran Sasso, all'interno di 3 scuole dell'infanzia statali; a Roseto, nella scuola dell'infanzia paritaria 'Santa Assunta' (struttura gestita da privati) e nell'asilo nido del Comune; a Morro d'Oro presso la scuola dell'infanzia; a Nereto, in una struttura del Comune.  Ogni sezione accoglierà circa 20 bambini tra i 2 e i 3 anni e,  quindi, saranno in totale circa 120 i bambini teramani coinvolti.

Leave a Comment