E' arrivato il momento del "Di Venanzo"

TERAMO “Il Premio Di Venanzo è ancora oggi l'unica manifestazione in Europa a premiare gli autori della fotografia cinematografica, di cui l'illustre cittadino teramano Gianni Di Venanzo rappresenta uno dei maestri indiscussi”. Con queste parole il presidente dell'Associazione 'Teramo Nostra' ha presentato e aperto ufficialmente il programma di manifestazioni conclusive della 12° edizione del Premio internazionale per la fotografia cinematografica. Dal 15 al 28 ottobre la città sarà animata da eventi e proiezioni, momenti culturali di assoluto rilievo come la presentazione del Dizionario mondiale dei direttori della fotografia, curato dal presidente della giuria del premio, Stefano Masi. I vincitori dell'esposimetro d'oro sono i direttori della fotografia Pail Ivano (alla memoria), Alvaro Mancori (alla carriera), Tetsuo Nagata con il film La vie en rose (per la fotografia straniera) e Arnaldo Catinari con il film Nero bifamiliare (per la fotografia italiana). I premi saranno consegnati al Teatro Comunale il 27 ottobre (alle 17. 30) in una serata che sarà presentata da Antonella Salvucci e Stefano Masi (con la regia di Giancarlo Manetta), in cui converranno a Teramo i personaggi del cinema e gli ospiti d'onore Christian De Sica, Fabio Testi, Paolo Conticini, Stefania Bogo e Susanna Mendoza. O CATINARI (film Nero bifamiliare). Il ProgrammaIl programma della manifestazione è molto nutrito. Si comincia lunedì 15 settembre: nella sala consiliare del Comune di Teramo, alle 17:30, sarà presentato il primo volume del “Dizionario mondiale dei direttori della fotografia” curato da Stefano Masi e prodotto dal Premio Di Venanzo. Sarà presente l'autore. Marted_ 16 ottobre, nella Sala polifunzionale della Provincia a Teramo, prenderà il via la rassegna dedicata a Luigi Di Gianni, uno dei padri del documentario italiano, già omaggiato dal Festival di Berlino nel 2003 con una retrospettiva. Luigi Di Gianni _ Il respiro magico del cinema, questo il titolo della rassegna curata da Leonardo Persia, propone ben 27 lavori del maestro, tra documentari, fiction e film come Il tempo dell'inizio che sarà proiettato mercoled_ 24 ottobre al cinema Smeraldo di Teramo alla presenza dell'autore. Come da tradizione saranno proiettati i film fotografati dai direttori premiati con l'Esposimetro d'oro. Inoltre, con una mini rassegna il Premio Di Venanzo renderà omaggio a Michelangelo Antonioni scomparso lo scorso 30 luglio a Roma. Saranno proposti due film in cui il grande regista ferrarese si avvalse delle capacità di Gianni Di Venanzo quale direttore della fotografia: Il grido e La notte. Venerd_ 26 ottobre, alle 20:30, nel cine teatro comunale di Teramo, spazio alla musica con un omaggio a Carlo Rustichelli nel concerto del “Complesso Bandistico Primo Riccitelli” di Bellante. Sempre venerd_ 26 ottobre, alle 22:30, saranno proposti i lavori di tre filmaker teramani: Marco Cassini, Gianfranco Manetta, Franco Di Domenico. Dopo la serata clou di sabato 27 ottobre, con la premiazione e i tanti ospiti del mondo del cinema, ci sarà l'ultimo appuntamento della manifestazione domenica 28 ottobre ad Isola del Gran Sasso: alle 10:30 nell'ambito dell'iniziativa “Gli autori della fotografia cinematografica illuminano i centri storici della provincia di Teramo”, si terrà la visita dei cineasti al centro storico di Isola del Gran sasso per la programmazione di un documentario da girare e proporre in visione nella prossima edizione del Di Venanzo. Tutti gli appuntamenti del Premio Di Venanzo, proiezioni di film, concerti, incontri e serata di gala, sono ad ingresso gratuito.  

Leave a Comment