Studentessa teramana intossicata a Bologna

BOLOGNA C'è anche una studentessa teramana di 21 anni tra i quattro universitari rimasti intossicati nell'incendio del loro appartamento al secondo piano di un condominio alla periferia di Bologna, questa mattina poco prima dell'alba. I quattro studenti tre ragazze (oltre alla teramana anche una bellunese di 22 anni e una catanese di 28) e un ragazzo (di 28 anni, del leccese) hanno riportato tutti una lieve intossicazione. La bellunese ha riportato anche ustioni sulle braccia di primo e secondo grado. Per i vigili del fuoco la causa, ancora da individuare, è probabilmente accidentale o colposa. Viene in ogni modo escluso il dolo. L'incendio si è sviluppato poco prima delle 5 in via Fossolo 58. Oltre ai vigili del fuoco, che hanno evacuato il palazzo (di nove piani), sono intervenute le ambulanze del 118 che hanno trasportato tre ragazze con lievi sintomi di intossicazione all'ospedale Sant'Orsola e una quarta, ustionata e in condizioni di media gravità, al Maggiore. Nell'incendio è morto il gatto che i ragazzi tenevano nell'appartamento. L'animale è stato trovato dai vigili del fuoco sotto una scrivania. L'appartamento è stato dichiarato inagibile dai vigili del fuoco, che hanno impiegato circa un'ora per spegnere le fiamme. E' stato invece consentito agli altri residenti di rientrare nelle loro case.

Leave a Comment