Siviglia per forti di cuore

TERAMO Una partita vietata ai deboli di cuore. E' quella giocata a Cantù dal Siviglia Wear Teramo che sbanca il parquet canturino dopo un overtime (8887). E che paura nel finale quando una palla persa dai biancorosi a 10' dalla sirena ha messo i padroni di casa in grado di tentare addirittura tre tiri dalla distanza, tutti falliti. Eroe della serata il solito Tucker (29 punti), ben spalleggiato da Brandon Brown (15) e Poeta (16). Il tempo regolamentare era finito sul 7878, con il Siviglia raggiunto dai liberi di Mazzarino. Gara tirata doveva essere e tale è stata. Teramo e Cantù non si risparmiano e regalano una partita di grande livello, che si risolve solo al supplementare con il successo abruzzese. Teramo parte meglio, cercando di prendere le redini della gara e di abbassarne i ritmi, per impedire a Cantù di correre. Dentro l'arco dei 6, 25 metri la Siviglia trova tanti tiri puliti. Con pazienza, gli ospiti si costruiscono un vantaggio che si fa via via sempre più consistente fino a raggiungere il +9, a pochi minuti dall'inizio del secondo quarto. La Tisettanta ritrova il tiro da tre nel momento più delicato. Dopo 12'30' e una striscia negativa di 09, Mazzarino pesca la bomba dando il via alla rimonta. Gli uomini di Dalmonte iniziano a correre, il piano tattico di Teramo vacilla e il pubblico del Pianella fa il resto. Tucker, autore di un ottimo primo quarto (il migliore dei suoi alla fine) si prende una pausa, Powell riceve meno assist. Wood prende le misure a Poeta. In un crescendo, i brianzoli prima agguantano, poi sorpassano, fino al 4030 al 19'. Negli spogliatoi coach Bianchi aggiusta un paio di schemi offensivi. Poeta si carica la squadra sulle spalle e dopo un buon inizio dei canturini gli ospiti piazzano un parziale di 142, impattando con una tripla di Carra (5858 al 29') e tornando in vantaggio proprio sulla sirena. Gli ultimi dieci minuti sono una lotta di nervi. Teramo prova un mini allungo (7075) che a 1'40' dalla fine sembra decisivo. Wood e Mazzarino non ci stanno: supplementare. Il match, se possibile, cresce di intensità, la vittoria è in bilico. A Wood non riesce il miracolo della settimana prima a Treviso. L'ultimo tiro si spegne sul ferro e Teramo porta a casa i due punti. Il tabellino dell'incontro: Siviglia Wear Teramo batte Tisettanta Cantù 8887 dts (2015; 3340; 6159; 7878). Tisettanta: Casini, Wood 22, Brown 11, Valenti 5, Bloise ne, Mc Grath 2, Francis 15, Mazzarino 14, Cukinas 4, Squarcina ne, Ballarate ne, Abukar 14. All. Dalmonte. Siviglia Wear: Yasakov ne, Brown 15, Valentino ne, Tucker 29, Poeta 16, Yango 10, Powell 9, Marzoli ne, Lulli, Carra 5, Tskitishvili 4, Iannilli ne. All. Bianchi. Arbitri: Paternicò, Seghetti, Sardella. Note: Tiri liberi: Tisettanta 17/21, Siviglia Wear 17/22. Tiri da tre: Tisettanta 6/23, Siviglia Wear 7/23. Rimbalzi: Tisettanta 43, Siviglia Wear 43. Usciti per 5 falli: nessuno. Spettatori: 3. 032.

Leave a Comment