A Largo San Matteo nuovi cubetti di porfido

TERAMO _ Rimesso a nuovo Largo San Matteo. E' terminato infatti l'intervento di manutenzione che ha interessato il centralissimo sito, frequentatissimo anche perché si trova dinanzi alla Prefettura e al Provveditorato. Sono stati riposizionati i cubetti di porfido che da anni versavano in condizioni precarie _ anzi non c'erano più, sostituiti da un tristissimo manto di bitume ma l'intenzione complessiva è stata di riqualificare tutta l'area. E a sentire l'assessore al ramo Paolo Gatti, l'operazione è più che riuscita tanto che lo slargo “ora assume connotati più consoni alla sua collocazione ed al decoro complessivo del Centro Storico”. L'occasione è buona perché Gatti possa indirettamente rispondere a chi nei giorni scorsi aveva criticato i lavori di Corso De Michetti, metà piastrellato a porfido e metà (i marciapiedi) asfaltato. Senza citare la polemica, l'assessore sottolinea che l'intervento si è reso necessario vista “la specifica richiesta avanzata dalla gran parte dei commercianti della via e considerata l'esigenza di rispondere ad un vero e proprio dovere amministrativo, per le condizioni impresentabili in cui versava il marciapiede, lasciato senza manutenzione da più di dieci anni”. E quindi la stoccata: “Probabilmente qualcuno ci chiede più filosofia e meno manutenzioni. Noi invece facciamo il contrario. Per le chiacchiere, spesso sterili, rimandiamo al passato mentre l'amministrazione nel suo complesso, dover aver fatto quanto di necessario e indispensabile, adesso potrà guardare al futuro, per il reperimento di fondi e l'acquisizione di progetti da destinare ad eventuali interventi migliorativi”.

Leave a Comment