Siviglia, la grinta fino all'overtime (111-101)

TERAMO E' stato l'overtime a tirare a sorte chi, tra Siviglia e Angelico, dovesse meritare i due punti di questo match. Il supplementare ha scelto Teramo, premiandone il carattere, l'intensità difensiva del secondo tempo e le mani 'calde' di Tucker (35 punti) e Tskitishvili (26). Bechi in sala stampa accuserà la direzione arbitrale per un 'errore grave, un fischio su un fallo di Santarossa inesistente' che avrebbe segnato la sconfitta dei suoi. La svolta della partita caratterizzata da qualche errore arbitrale di troppo su entrambi i fronti è proprio nella coda velenosa della gara, nei due minuti finali del quarto periodo quando Teramo riprende una partita che sembrava persa dopo la tripla e l'uno su due dai liberi di Spinelli (8387). Il fischio sull'ex Santarossa manda Tucker alla lunetta a sbagliare uno solo dei tre e Tskitishvili piazza una bomba che rimette avanti Teramo (8887) e quando Poeta ha nelle mani i due liberi che potrebbero assegnare la vittoria ai padroni di casa (8889 per Biella con 4' da giocare), al play teramano trema la mano e quel che ne viene fuori è un altro pari (8989). Tutto annullato, si ricomincia dopo un sostanziale equilibrio con tanta qualità: più Biella nel primo tempo, anche se sotto nel primo quarto, meglio Teramo nella ripresa con una difesa tosta e un Tucker che ritorna immarcabile nonostante la costante gabbia costruitagli attorno da Bechi. Sotto le plance è Brown a giganteggiare, mentre Elder fa male con le sue sei triple. Ma è Tskitishvili l'uomo del match, capace di restare a secco nel primo tempo e di spadroneggiare, dalla lunetta e da sotto, ma soprattutto di piazzare la tripla che serviva a Teramo per rimettere la testa fuori dell'acqua, dopo essere stata anche sotto di 8 punti a circa 7 minuti dalla fine. L'overtime non ha storia, anche perchè, purtroppo per Biella, B. J. Elder, il suo uomo più pericoloso, gioca menomato per un infortunio all'ultimo tiro del tempo regolamentare. Il break è micidiale: il 2212 regala la vittoria alla Siviglia in un palazzetto stracolmo. Il tabelino dell'incontro:Siviglia Wear TeramoAngelico Biella 111101 dts (2625. 4651, 6971, 8989)SIVIGLIA: Brown 15, Tucker 35, Poeta 14, Yango 11, Migliori 5, Powell 6, Lulli, Carra, Tskitishvili 25. N. e. Yasakov, Marzoli, Iannilli. All. Bianchi. ANGELICO: Bell 3, Pinkney 14, Santolamazza 3, Cinciarini 8, Jerebko 7, Hunter 7, Santarossa 3, Spinelli 12, Cotani 8, Barlera 5, Elder 31. N. e. Rosselli. All. Bechi. ARBITRI: Borroni, Capurro, Sahin. NOTE: tiri da due, Teramo: 23/40, Biella: 18/37; tiri da tre, Teramo: 10/26, Biella: 16/35; rimbalzi, Teramo: 44, Biella: 31. Fallo tecnico fischiato alla panchina di Teramo al 20'; usciti per 5 falli: Pinkney (43'28'), Cotani (44'27'). spettatori 3. 500 circa (incasso non comunicato)

Leave a Comment