Nella tana dei lupi

TERAMO Delicata sfida esterna per il Siviglia Wear Teramo che domani pomeriggio (palla a due ore 18. 15) sarà di scena al Pala Del Mauro di Avellino contro l'Air. Classifica alla mano (dodici i punti conquistati dai teramani, dieci quelli ottenuti dai campani), la sfida in terra meridionale si presenta come una delle più interessanti della giornata con un successo che potrebbe aprire scenari rosei per la squadra vittoriosa. Avellino _ Teramo sarà però soprattutto la gara che metterà di fronte due grandi amici: Matteo Boniciolli da un parte, Massimo Bianchi dall'altra. L'attuale coach della Scandone, infatti, nella stagione 20052006, si trovava alla guida del team del presidente Antonetti ed in tale frangente chiese alla società di Via de Albentiis di avere come vice proprio Massimo Bianchi. Da allora, nonostante i divergenti destini professionali, i due tecnici hanno continuato ad avere un rapporto di grande stima e rispetto reciproci. Lo stesso Bianchi spiega cos_ l'emozione di ritrovarsi di fronte al suo amico Boniciolli: “Sarà un match duro sia dal punto di vista tattico che da quello emozionale. Personalmente ho il dovere di ringraziare Matteo (Boniciolli, ndr) perché mi ha voluto qui a Teramo come suo assistant e quindi, personalmente, ci terrei particolarmente a disputare una grande partita, proprio per dimostrare a lui e Tonino Zorzi, grande punto di riferimento nella mia carriera da giocatore e da allenatore, di non essersi sbagliati sul mio conto”. Sul fronte squadra, il Siviglia Wear si presenterà in Campania al gran completo dopo i perfetti recuperi sia di Carra che Poeta. Avellino, invece, farà esordire il nuovo acquisto Cavaliero, ex Fortitudo, arrivato solo mercoled_ scorso in Irpinia. Oltre a Boniciolli, altro ex dell'incontro sarà l'atleta dei teramani Brandon Brown, tesserato degli avellinesi proprio nella stagione 20052006. Per quanto concerne i precedenti, è il club abruzzese a guidare per cinque successi (di cui ben due esterni) a tre, prevalendo anche nella differenza canestri (723 a 696). Direzione di gara affidata ai signori Paternicò di Enna, D'Este di Torreggia (PD) ed Ursi di Livorno. Circa cinquanta i sostenitori teramani al seguito della squadra.

Leave a Comment