E' Di Luca il segretario del Pd di Teramo

TERAMO Con votazione a scrutinio segreto l'assemblea del Pd di Teramo ha eletto il ginobliano Peppino Di Luca. Il presidente è il dalfonsiano Filippo Benucci (Margherita). Alla fine dunque Ginoble l'ha spuntata sui Ds e non ha raccolto la proposta dell'ultimo momento formulata in una pre riunione alla presenza dei politici del Pd più importanti:'Scegli un altro candidato, che non sia Di Luca, e lo eleggiamo'. Invece si è arrivati alla conta dei voti e poco importa, a questo punto, che due voti siano mancati ai dalfonsiani. Incuriosisce, comunque, il fatto che il presidente sia stato eletto con 26 voti (dalfonsiani) contro 24 (ginobliani) e che il segretario sia stato eletto, subito dopo, con 26 voti contro 24. Ginoble aveva la necessità, in provincia di Teramo, di ribadire la propria, seppur relativa al territorio, supremazia. Ci è sicuramente riuscito, anche solo mostrandolo attraverso il segnale due voti 'migranti'. Ultimo dato, di cronaca: i lavori non si sono svolti, come previsto, alla sala polifunzionale della Provincia ma all'hotel Abruzzi.

Leave a Comment