Direzione in Namibia per un veterinario dell'IZS

TERAMO Dopo quello con il Governo dell'Eritrea, l'Istituto Zooprofilattico di Teramo incassa un altro importante riconoscimento nell'ambito della cooperazione internazionale e ancora in Africa, stavolta in Namibia dove l'Izs diretto da Enzo Caporale vanta una decennale esperienza di collaborazione: Massimo Scacchia, il dirigente veterinario del Laboratorio di Sanità animale dell'istituto è stato nominato responsabile scientifico della ricerca e della diagnostica del Laboratorio Centrale Veterinario della Namibia, nella capitale Windhoek. Al contributo di Scacchia e dell'Izs sono andati i complimenti dei ministeri dell'Agricoltura e degli Interni, che vedono nella importante struttura teramana il sostegno giusto per il raggiungimento di un livello di controllo della qualità e della sicurezza alimentare tali da permettere lo sbarco delle esportazioni namibiane sui mercati internazionali. Scacchia in Namibia dirigerà per i prossimi due anni un laboratorio con 7 Dipartimenti, 40 dipendenti, 3 veterinari, 3 biologi e un chimico. L'obiettivo di questo progetto di collaborazione è quello di formare i veterinari locali per la diagnosi delle malattie infettive del bestiame, svolgere attività diagnostiche in laboratorio e di campo, gestire i rapporti con i professionisti e gli allevatori locali, con l'attivazione di un laboratorio di virologia. Le attività dell'IZS A&M in quella regione sono estese anche allo studio delle malattie esotiche e un proficuo rapporto di interscambio esiste anche con il laboratorio di ricerca del centenario Parco di Etosha.

Leave a Comment