Abruzzesi nel mondo: a Maracaibo le risposte ai giovani

TERAMO  Germana Pieri è il direttore del mensile L'ITALO di Maracaibo. Ha scritto un articolo che ci autorizza a pubblicare, sul meeting di due giorni di Maracaibo organizzato da tutte le Associazioni Abruzzesi del Venezuela. Lo proponiamo, soprattutto per gli amici  abruzzesi che ci leggono nel mondo. “Una due giorni tutta da incorniciare, degna da inserire negli annali della storia dell'emigrazione abruzzese e italiana in Venezuela, quella che si é svolta a Maracaibo sabato 24 e domenica 25 novembre. I meeting organizzati per sabato, alle 10 del mattino in un incontro con i giovani abruzzesi e italo venezuelani in genere, e alle 17. 00 con le Associazioni Abruzzesi di tutto il Venezuela, hanno ottenuto un successo oltre le aspettative. Almeno una cinquantina i giovani che hanno ascoltato con vivo interesse gli interventi delle massime autoritá elettive: il Presidente del Comites di Maracaibo nonché dell'Intercomites Cono Siervo, i CGIE dr. Michele Coletta e Nello Collevecchio, il Console d'Italia in Maracaibo Ivo Polacco, la Vice Presidente del CRAM Abruzzo Anna Maria Michelangelo, il Presidente della Casa d'Italia nonché consigliere del Comites di Maracaibo Cesare Marzocca, e la straordinaria partecipazione dell'On. Mariza Bafile, anche lei di origine abruzzese, giunta apposta dall'Italia per questa manifestazione. Il Presidente dell'Associazione Abruzzese del Zulia nonché vicepresidente del Comites, Giovanni Margiotta, ha aperto i lavori dando il benvenuto ai convenuti. Dopo aver ringraziato gli illustri ospiti, rilevando l'importanza di questo incontro di Maracaibo, si è diretto ai giovani affermando che: 'Voi siete il futuro, il domani. È giunto il momento di raccogliere la nostra ereditá. Sta a voi continuare l'opera intrapresa dai vostri genitori. Gli abruzzesi, cosí come tutti gli italiani residenti in questa generosa terra, si sono distinti per la loro laboriositá, solidarietá e tradizionalismo, e voi avete il dovere di mantenere viva la nostra cultura'. Il Console dr. Ivo Polacco ha salutato i giovani invitandoli a regolarizzare la propria documentazione con l'iscrizione all'AIRE, per poter usufruire dei benefici che offre l'Italia ai giovani italiani all'estero. Inoltre, li ha sollecitati ad avvicinarsi al Consolato per informarsi sulle Borse di Studio emanate dalle varie Università italiane. É seguito l'intervento del 'giovane esperto' di fronte al CGIE Johnny Margiotta il quale ha spiegato il motivo della convocazione, cioè quello di informare il maggior numero possibile di ragazzi sulle iniziative poste in essere dal governo italiano a favore dei giovani italiani all'estero e sulle tante opportunitá offerte attraverso le Regioni per quanto riguarda le borse di studio, i master, i corsi di formazione professionale, interscambi ecc. , nonché sulla prossima Conferenza dei Giovani Italiani nel Mondo del 2008 a Roma, promossa dal Vice Ministro Danieli e organizzata dal CGIE. Johnny ha avanzato alcune proposte che sono state molto apprezzate dall'on. Bafile. Tra i vari interventi, molto seguito quello della Vice presidente delCRAM, Anna Maria Michelangelo, che ha informato sulle opportunitá che la Regione Abruzzo mette a disposizione dei corregionali all'estero, puntando decisamente tutto sulle giovani generazioni. É seguito un interessante dibattito con quesiti posti dai giovani, ai quali in gran parte ha risposto l'on. Bafile, che ha annunciato il dibattito in Parlamento nel prossimo gennaio sull'annosa questione del riacquisto della cittadinanza italiana. Altre richieste molto sentite tra i giovani, l'equiparazione dei titoli di studio e l'avvio di corsi di formazione professionale da realizzarsi all'estero. L'onorevole ha spiegato che sono in corso accordi tra Universitá italiane e venezuelane per corsi ad alta specializzazione professionale da realizzarsi in questo Paese. La Bafile ha posto in rilievo il notevole interessamento del viceministro Franco Danieli, il quale sta lavorando arduamente per venire incontro alle comunitá italiane all'estero. Da ricordare le polizze di assicurazione sanitaria per gli indigenti, avviate proprio in Venezuela e poi estese anche ad altri Stati dell'America Latina. La riunione ha ottenuto un grande consenso tra i giovani, ma anche tra gli adulti, i componenti del CRAM per il Venezuela, Nicola Di Teodoro e Nicola Ciammaricone, il presidente di 'Abruzzo Solidale' Amedeo Di Ludovico, il presidente della 'Fondazione Vittime del Sequestro Italiane in Venezuela' Avv. Edoardo Petricone, i quali hanno espresso vivo compiacimento per l'iniziativa ed hanno elogiato gli organizzatori. Nel pomeriggio, il tanto atteso incontro di tutte le Associazioni Abruzzesi del Venezuela al quale ha partecipato la stessa on. Bafile. Novitá assoluta, l'anteprima con una videoconferenza curata tecnicamente da Abruzzo24ore. tv, nella persona del dinamico Gianfranco Di Giacomantonio, e fortemente voluta dal presidente del CRAM Donato Di Matteo, in cui egli ha avuto l'opportunitá di dialogare in diretta con tutti gli esponenti delle Associazioni. Di Matteo ha ribadito tutto il suo impegno, e quello della Regione Abruzzo, a sostegno delle Associazioni Abruzzesi all'estero, in particolare quelle del Venezuela. Ha auspicato un maggior coinvolgimento dei giovani per assicurare la continuitá dell'abruzzesitá nel mondo. Ha lodato inoltre l'iniziativa di Giovanni Margiotta per questa riunione, la prima nel suo genere realizzata nel territorio venezuelano, appoggiando la sua proposta di unificare in una sola Federazione le Associazioni esistenti nel Paese. Importante anche l'ampio sostegno dell'on. Bafile, insistendo sull'importanza della costituzione di una sola Federazione per i benefici che questo comporta. La deputata si é congratulata con l'organizzazione e l'ospitalitá dell'Associazione Abruzzese del Zulia. La riunione si é conclusa l'appoggio di tutte le Associazioni Abruzzesi: Valera, Guanare, Maracay, San Cristobal, Maracaibo, Puerto la Cruz, La Victoria, e Caracas, la quale non ha potuto partecipare, ma la cui presidente Gabriella Marcacci ha dato ufficialmente il suo consenso ed aderisce pienamente alla proposta. L'accordo di Maracaibo verrá sancito nella prossima riunione sabato 12 gennaio del 2008 nella cittá di Valera, dove si formerá una Commissione per stilare un nuovo statuto della Federazione. Resta solo da definire la posizione delle Associazioni AbruzzesiMolisane che si spera aderiranno anch'esse. All'on. Bafile é stata consegnata una targa con menzione Onore al Merito in riconoscimento al suo impegno a favore dei connazionali all'estero ed al Presidente Di Matteo, per il suo impegno nell'unificazione dell'Associazionismo degli Abruzzesi nel mondo. Domenica 25, momento clou della duegiorni di Maracaibo. Nel Salone Leonardo Da Vinci, messo a disposizione dalla Casa d'Italia di Maracaibo, oltre 420 persone sono convenute al pranzo tipico abruzzese, corredato da danze folcloristiche, musica e poesie dialettali. Nel corso dell'evento si é ricordata la figura dell'ex presidente Federico Morena, deceduto lo scorso 24 agosto, con un commovente atto di consegna di una targa da parte del Presidente Margiotta, alla presenza dei colleghi del Comites, del CGIE, del Console e dei direttivi dell'Associazione Abruzzese, alla moglie Sig. ra Eleonora Morena ed ai figli. Durante l'evento, é stato letto alla platea il messaggio di auguri dell'Ambasciatore d'Italia in Venezuela, dr. Luigi Maccotta, di origine abruzzese, e quello del dr. Donato Di Matteo. Un weekend all'insegna dell'abruzzesitá e dell'italianitá che é stato definito da tutti straordinario e senza precedenti”. Germana Pieri L'ItaloMaracaibo  

Leave a Comment