Ateneo sempre più vicino al mondo

TERAMO Internazionalizzazione dell'offerta formativa universitaria: è uno degli argomenti al centro del tavolo di lavoro indetto dal rettore dell'Università di Teramo, Mauro Mattioli, all'indomani dell'inaugurazione dell'anno accademico. Alla riunione, tenutasi nella sala consiliare del Rettorato, hanno partecipato le componenti accademiche teramane, degli atenei stranieri ospiti, Valentina Bianchi, assessore alle Attività produttive della Regione Abruzzo, Marco Verticelli, assessore regionale per le Risorse agricole e forestali, Bruno Cipollone, assessore ai Rapporti con l'Università del Comune di Teramo, Angelo De Luca, coordinatore dello sportello per l'internazionalizzazione della Regione Abruzzo, Massimo Tirocchi, direttore di Abruzzo International ed Ezio Ardizzi, presidente del Centro del Commercio estero delle Camere di commercio abruzzesi. Sono state presentate le attività di ricerca, le eccellenze e le strategie di internazionalizzazione dell'Università di Teramo e degli atenei internazionali presenti. I rappresentanti della Regione Abruzzo hanno, inoltre, illustrato i progetti internazionali nel settore dell'agricoltura e delle attività produttive. Scopo dell'incontro era, infatti, quello di far emergere le potenzialità progettuali delle realtà presenti, al fine di individuare filoni comuni per la realizzazione di progetti didattici e di ricerca e per favorire la mobilità di studenti e docenti. A tal fine, nel pomeriggio, si sono tenuti dei tavoli tecnici ristretti, per definire attività e competenze da mettere in campo per una strategia di collaborazione a lungo termine e per accedere ai finanziamenti comunitari, nazionali e regionali dedicati all'internazionalizzazione della didattica e della ricerca.

Leave a Comment