Giulianova: Montebello (FI) interroga sui marciapiedi

TERAMO A Giulianova via Matteotti lato ovest è divenuta una discarica in 'pieno centro' e presenta il dissesto completo dei marciapiedi. La 'terza' strada del lido per importanza (tale è dopo il Lungomare e Viale Orsini se, escludendo la SS. 16, si considera l'attuale assetto viario), la principale via di comunicazione automobilistica e pedonale (accesso Montegrappa) con il centro storico, penalizzata nel lato ovest anche dalla carenza di esercizi commerciali, è divenuto il luogo preferito dalla cittadinanza per depositare mobili, vecchi elettrodomestici, ecc, e per 'intasare' nel giro di poche ore i raccoglitori della carta e della plastica, con conseguente giacenza di questi materiali sul suolo pubblico. L'argomento rappresenta anche l'interrogazione che il capogruppo di FI al Comune di Giulianova, Flaviano Montebello, ha presentato per il prossimo question time e che ha diffuso in una nota. Secondo Montebello, che vorrà risposte sulle soluzioni ale questioni che pone, “ I marciapiedi, mai pavimentati, ma solo asfaltati oltre 20 anni fa, ora presentano buche, cunei e lesioni, tali da renderli difficilmente praticabili e assolutamente impraticabili per anziani o mamme con carrozzine o passeggini alla mano”. Per il capogruppo d'opposizione, “questa situazione di degrado, ha indotto i cittadini ad individuare in Via Matteotti lato ovest l'ennesimo luogo in cui ci si può recare, anche in pieno giorno, per i famosi bisogni dei cani che, naturalmente, giacciono l_ fino a biologica risoluzione, accrescendo oltremodo l'impraticabilità dei marciapiedi”. Tutto questo a Giulianova nel cuore della città, in pieno centro, nei pressi di banche, mercato, uffici comunali e Beccaceci, nell'unica strada che cittadini e turisti possono percorrere a piedi per andare al paese alto, al Belvedere, ai musei, al cinema, allo stadio e tutto il resto, lamenta Montebello.

Leave a Comment