Mutui, Banca dell'Adriatico verso i consumatori

TERAMO – Il problema dei tassi d'interesse sui mutui che ha colpito numerose famiglie italiane trova in Banca dell'Adriatico una iniziativa che tende la mano al consumatore. L'istituto di credito presieduto da Giandomenico Di Sante, mette a disposizione la possibilità di sospendere il pagamento delle rate fino a 3 volte e ogni volta fino a 6 mesi e in un altro caso la rinegoziazione gratuita con il prolungamento fino a un massimo di 40 anni. Banca dell'Adriatico e Intesa Sanpaolo prevedono infatti che dal 1° gennaio 2008 i contratti di mutuo casa a tasso fisso e a tasso variabile (con erogazione fino all'80% del valore della casa) conterranno delle importanti novità: il cliente potrà richiedere di posticipare fino a 6 rate, che corrisponderanno ad un allungamento di pari durata del mutuo (tale opzione, esente da spese – comprese quelle notarili – potrà essere ripetuta fino a 3 volte nell'arco della durata del finanziamento), o potrà richiedere anche di prolungare, fino a ulteriori 10 anni, la durata del mutuo a tasso variabile, purché entro una durata complessiva massima di 40 anni. La decisione di Banca dell'Adriatico e Intesa Sanpaolo di prevedere per i nuovi prodotti di mutuo, già a livello contrattuale, importanti opzioni di flessibilità si affianca ad analoghe iniziative nei confronti delle famiglie già titolari di un mutuo a tasso variabile. Anche loro infatti hanno la possibilità di richiedere – senza oneri e con un semplice scambio di corrispondenza – di rimodulare la rata mensile mediante l'allungamento della durata del finanziamento fino a 40 anni dalla data di stipula. Ad oggi già 346 clienti di Banca dell'Adriatico (11. 000 clienti a livello di Gruppo) hanno usufruito della possibilità messa a disposizione dalla banca.

Leave a Comment