Lu passagalle: tra divulgazione e tradizione

TERAMO – “La ri-proposta de Lu passagallë, finalizzata alla divulgazione e valorizzazione della musica di tradizione orale attraverso un'operazione musicale che vuol essere tutt'altro che commerciale, omologante o di sperimentazione, si pone come veicolo per dare il giusto riconoscimento culturale ad una musica che ha tanto ancora da raccontare”.  Ce ne informa una nota. “ Il gruppo di riproposta della musica tradizionale abruzzese Lu passagallë, nato a Pineto (Te) nel 1998, svolge un'intensa attività concertistica e seminari-studio presso teatri ed enti culturali in Italia e all'estero. Gli elementi che lo caratterizzano sono: la riproposta di un repertorio eterogeneo – scaturito da un'approfondita indagine svolta sul campo – che suscita consensi da parte del pubblico ed interesse in ambito etnomusicologico; l'impasto timbrico raggiunto dalla selezione di strumenti popolari legati al contesto "territorio, storia e cultura"; l'emissione vocale e gli arrangiamenti in stile tradizionale. Della cultura marginale abruzzese Lu passagallë interpreta le storie, le leggende, i canti della religiosità popolare e del sentimento amoroso e di sdegno attraverso un linguaggio sonoro – dai caratteri sia mediterranei che europei – che si presenta ora ritmicamente incalzante ed ora melismatico, ora essenziale ed ora denso di lirismo”. Nei prossimi giorni verrà presentato il concerto "Bonnì bonn'anne".

Leave a Comment