Siviglia chiusura d'anno col botto

TERAMO – Va al Siviglia Teramo quello che poteva essere considerato uno scontro diretto. Vince Teramo al cospetto di una Benetton Treviso irriconoscibile, brutta a guardarsi, con troppi giocatori del quintetto opachi. La Siviglia ne approfitta per rompere la serie no di quattro sconfitte consecutive e tornare a respirare in questo finale di anno. Stavolta a vestire i panni del leader della squadra di Bianchi è Powell, capace di tenere alta la guardia dei padroni di casa quando la Benetton, nel tentativo di recuperare terreno, soprattutto nel terzo quarto, ha risalito la china, complice una fase di gran confusione e un tecnico alla panchina di Teramo. Il primo tempo, a parte l'avvio con il parziale di 7-0 lanciato dalle due triple di Austin, è stato da dimenticare per i biancoverdi. Distratti, poco aggressivi, già all'8' sono sotto di 6 (16-10) e al 15' di 13 (35-22). Gaines non gira, Chalmers si sveglierà nella ripresa con 4 delle sei triple complessive, il solo Mensah-Bonsu fa quel che può sotto le plance dominate da Brown e Powell. E' quest'ultimo a guidare lo strappo del terzo quarto, con sei punti in poco meno di 30 secondi che fanno 64-50. E' il 29' ed è l'unica scossa che la squadra di Mahmuti avverte: Chalmers va alla lunetta per 5 tiri, per un fallo subito, un tecnico alla panchina e una ripetizione per invasione e ne azzecca 3 e Treviso rimette la testa a -10 (64-54). Ma è fuoco di paglia perchè oltre a Powell, si sveglia anche il cannoniere Tucker e al 34' è 78-61, massimo vantaggio della gara per il Siviglia. Il margine dà sicurezza a Lulli e compagni e offre occasione ai circa venti tifosi trevigiani per inveire con i propri cori contro la squadra di Mahmuti, a cui resta solo da sperare in un 2008 più favorevole. Lo scout della partita:Siviglia Wear Teramo batte Benetton Treviso 92-76 (18-15, 44-33, 67-56)SIVIGLIA: Brown 13, Tucker 23, Poeta 10, Yango 4, Migliori 5, Powell 21, Lulli, Carra 3, Tskitshvili 13. N. e. Valentino, Marzoli, Iannilli. All. Bianchi. BENETTON: Austin 15, Maresca 6, Atsur 4, Soragna 2, Chalmers 22, Mordente, Mensah-Bonsu 11, Gigli 2, Gaines 14. N. e. Fantoni, De La Fuente, Renzi. All. MahmutiARBITRI: Lo Guzzo, Longhi, Paternicò. NOTE: tiri liberi Teramo 19/23, Treviso 21/32; tiri da tre Teramo 13/27, Treviso 9/31; rimbalzi Teramo 37, Treviso 26. Fallo tecnico alla panchina di Teramo al 29'30". Spettatori 3. 400 circa (incasso non comunicato).

Leave a Comment