"La Città" che cresce

TERAMO – Da domani il quotidiano "La città" volta pagina.  O meglio, cambia le sue pagine. Dal formato col quale ci siamo abituati (e un po’ affezionati) a frequentarlo, passerà al foglio tabloid; più vicino così, alla consuetudine editoriale tipica dei quotidiani. E uscirà in "panino" (come si dice in gergo) assieme ad un quotidiano che completa l’informazione allargando il raggio dallo spazio locale a quello nazionale e più.
A dire il vero, non è questa la sola novità del quotidiano diretto da Antonio D’Amore. Da alcuni giorni la redazione alloggia in una nuova sede, centralissima e – come ci dicono gli amici del quotidiano – più rispondente alle necessità.
Noi non pensiamo che questa de "La città" sia una nuova avventura; è semmai una nuova opportunità, che siamo sicuri verrà giocata come l’ennesima sfida.
E allora noi di emmelle.it vogliamo augurare ad Antonio e ai suoi collaboratori di non perdere, anzi di rafforzare sempre più, le caratteristiche che hanno fatto fino ad oggi il successo del giornale. Vogliamo rivolgere, proprio cogliendo spunto dalle novità di questi giorni, l’augurio evocando l’immagine di un bambino che attraversa le diverse fasi della vita: dalla nascita fino al compimento della maturità. Ecco, allora, ai colleghi del quotidiano di corso san Giorgio (da oggi) auguriamo di continuare ad essere come sono,  crescendo nel tempo nella maturità, nell’autorevolezza e nell’attenzione dei lettori e dei teramani.

Leave a Comment