L’Anffas scatena polemiche

TERAMO – "L’Anffas di Sant’Atto (Teramo) attende risposte concrete che il Consigliere Regionale Augusto Di Stanislao non dà". E’ già polemica politica dopo il grido d’allarme lanciato dall’Anffas e la pronta promessa di intervento del consigliere regionale dell’Udeur Augusto Di Stanislao (commissione sanità). Interviene infatti Paolo Tancredi, consigliere regionale anch’egli e commissario provinciale nonchè vicecoordinatore regionale di FI. "Sarebbe interessante e bello capire se il Consigliere Di Stanislao fa parte o meno della maggioranza di centrosinistra al governo della Regione Abruzzo – scrive in una nota Tancredi – che ha deciso i tagli (23% in meno sul 2008) di cui l’Anffas oggi si lamenta. Si tratta in realtà della solita penalizzazione delle famiglie, dei cittadini e del territorio teramani visto che il centro Anffas di Sant’Atto è una delle poche strutture “Onlus” no-profit presenti in provincia di Teramo ad essere fortemente penalizzate dal centrosinistra. D’altro canto, come sa bene il Consigliere Di Stanislao, sulle altre province dove è molto più numerosa la presenza di strutture riabilitative, in alcuni casi si è tutelato il finanziamento dell’anno precedente, come giustamente ha sottolineato il presidente dell’Anffas, Ercole D’Annunzio. Questi sono i fatti dice Tancredi – la solidarietà del Consigliere regionale Di Stanislao, serve a ben poco, se non ad alimentare il solito antidiluviano “teatrino della politica” che nulla ha a che vedere con la realtà delle cose e dei bisogni concreti delle famiglie, dei cittadini e del territorio". Dal canto nosto ci permettiamo una raccomandazione che rivolgiamo a tutti: prendetevi i meriti di ciò che farete con grandi strombazzamenti e, se utile, polemizzate anche. Ma per favore, fate. Non lasciate che assistiamo tutti, quasi come sempre, impotenti, di fronte a un atto amministrativo (non politico, ne siamo certi) che creerà dolore e danni irreparabili.

Leave a Comment