A Bassano pensando al futuro societario

A Bassano pensando al futuro societario

Nella trasferta veneta biancorossi in piena emergenza.

TERAMO – Trasferta proibitiva per il Teramo calcio di Leonardo Rossi che domani pomeriggio sarà di scena a Bassano contro la locale formazione veneta. I settentrionali, forti dei 36 punti conquistati fino ad oggi (con una gara interna contro la Viterbese da recuperare), si presentano come i principali candidati al salto di categoria e faranno pertanto di tutto per iniziare nel migliore dei modi il nuovo anno. Il Diavolo, dal canto suo, in questi giorni ha pensato soprattutto al proprio futuro societario che non ha però regalato sostanziali novità. La famiglia Paoloni ha espresso da tempo il proprio desiderio di acquistare il pacchetto di maggioranza del Teramo: ora spetta solo al presidente Malavolta fissare l’incontro decisivo per il passaggio di consegne. Il tutto, secondo indiscrezioni, potrebbe avvenire tra martedì e mercoledì prossimi. Intanto, però, è necessario rituffarsi nel calcio giocato e così a preoccupare mister Rossi è soprattutto la situazione di assoluta emergenza che si respira in seno al clan aprutino. Voria è squalificato, Niscemi non è rientrato in sede dopo le vacanze natalizie, mentre Gardella, Margarita (ormai sul piede di partenza) e Borgogni sono out per infortunio. Sul fronte Bassano, invece, il tecnico dei veneti può contare su un gruppo che ha centrato la bellezza di 10 successi, sei pareggi ed appena due sconfitte (una interna contro la Carrarese lo scorso 30 settembre). Punti di forza dei bassanesi sono i tre bomber Berrettoni (10 reti), Lorenzini (7) e Zubin (6). La gara avrà inizio alle ore 14.30 e sarà diretta dal signor Affinito di Frattamaggiore.

Leave a Comment