Aggredita e rapinata in via Tordino

TERAMO – C’è una nuova emergenza scippi a Teramo. Come già accaduto in passato, c’è qualcuno che ha concentrato la sua attività in pochi giorni. E il bilancio è nutrito: quattro colpi nel giro di 48 ore e nella stessa zona, tra Villa Mosca e via Po. L’ultimo in ordine di tempo ieri sera, poco dopo le 18, in via Tordino: aggredita e rapinata una commerciante di 70 anni, assalita alle spalle, fatta cadere e terra e ripulita della borsa che conteneva denaro, oro e documenti. A favorire l’aggressore la strada poco illuminata e nessun passante in quel momento. Tra la donna e il suo rapinatore c’è stata una colluttazione, nel corso della quale la commerciante è caduta a terra riportando contusioni a una spalla e a un ginocchio. Quando la settantenne era a terra, il giovane (così è stato descritto dalla vittima) ha strappato la cinta della borsa e si è dileguato. Il bottino è consistente: circa un migliaio di euro tra contanti e qualche oggetto in oro, oltre a documenti vari. La donna ha dovuto fari ricorso alle cure del pronto soccorso del Mazzini dove i sanitari le hanno riscontrato ferite giudicate guaribili in una settimana. Indagini sono in corso da parte degli agenti della squadra mobile della questura di Teramo che hanno utili elementi: purtroppo questo scippo va ad allungare la lista già consistente di episodi su cui gli uomini del vicequestore Gennaro Capasso stanno lavorando.

Leave a Comment