L’autopsia per chiarire la morte del carrozziere

TERAMO – Sarà l’autopsia, disposta dal sostituto procuratore della Repubblica di Teramo Stefano Giovagnoni e che sarà eseguita domani pomeriggio dall’anatomopatologo Christian D’Ovidio, a dare una prima risposta sulle cause che hanno provocato il decesso di M.A.P., 33 anni di Selva Piana. Il giovane, padre di una bambina di 8 mesi, è deceduto domenica pomeriggio nel reparto di cardiologia dell’ospedale Mazzini di Teramo per embolia. L’indagine è scattata dopo la denuncia dei parenti del giovane carrozziere, che lo scorso 12 dicembre era stato sottoposto a un intervento per l’asportazione dell’appendice nel reparto di chirurgia dello stesso ospedale teramano. Successivamente a quell’operazione, Pulsoni aveva sofferto di alcune complicazioni, tra le quali una polmonite e, dopo le dimissioni dallo stesso nosocomio, costretto a un ulteriore ricovero in cardiologia dove i medici gli aveva diagnosticato una embolia polmonare settica. Nonostante il monitoraggio 24 ore su 24 e lo stretto controllo clinico, il giovane artigiano domenica pomeriggio ha cessato di vivere.

Leave a Comment