A Teramo? Meglio di no..

TERAMO – Certo, fa un gran piacere leggere che Luca Bitondo, imprenditore agli arresti domiciliari per il caso delle tangenti di Montesilvano, racconta che "al Comune di Teramo è possibile lavorare senza dover pagare alcuno". Bene, siamo contenti…e ci mancherebbe altro…ma perchè "con sorpresa"? Secondo il quotidiano "Il Centro" di oggi (pag. 11 "Arrestato per tangenti l’imprenditore delle luci"), infatti, nel corso di un’intercettazione che risale a un mese fa, l’imprenditore avrebbe riferito dove in Abruzzo si lavora con le tangenti e poi, "con sorpresa", ha raccontato che a Teramo invece non si prendono bustarelle. Quel "con sorpresa" è terribile. Ci auguriamo che sia davvero e sempre una città di cui sorprendersi ma fatecelo dire ancora:"..e ci mancherebbe altro..".

Leave a Comment