Siviglia Wear Teramo, a Varese punti pesanti

TERAMO – Il Siviglia Wear Teramo a Varese contro la Cimberio, alla ricerca di preziosi punti salvezza. Una gara estremamente delicata quella in programma in terra lombarda, tra due squadre che hanno il comune obiettivo di centrare la permanenza nella massima serie. Se da un lato la Cimberio viaggia all’ultimo posto in classifica ormai da troppo tempo ed è dunque chiamata alla classica ultima spiaggia, dall’altro il Siviglia non può sicuramente dormire sonni tranquilli, soprattutto alla luce della recente cessione del cannoniere Tucker (a sostituirlo potrebbe arrivare in biancorosso Devin Green, ex Nba con i Los Angeles Lakers, nella foto con la maglia dei Defenders). Al Pala Whirpool, dove i varesini hanno ottenuto le uniche quattro vittorie del campionato (contro Solsonica Rieti), Fortitudo Bologna, Virtus Bologna, Benetton Treviso), Lulli e soci dovranno vedersela contro un avversario molto diverso rispetto a quello affrontato e battuto all’andata (91-78). È cambiato, infatti, il capo allenatore, con il ritorno del "vate" Valerio Bianchini succeduto a Veljko Mrsic (rimasto come assistente) a fine novembre, mentre il parco giocatori è stato rivoluzionato, con le partenze di Capin, Fernandez, Babrauskas e Hodge, che hanno fatto posto al messicano Romel Beck, Mate Skelin (ora infortunato), il playmaker Tierre Brown, Jaime Lloreda (presenza costante sotto i tabelloni con 25 rimbalzi catturati nelle ultime due partite) e Delonte Holland (ex dell’incontro), cui vengono affidate le residue speranze di salvezza. Massimo Bianchi è perfettamente consapevole delle difficoltà del match: "Andiamo a giocare una partita per Varese determinante, per noi molto importante, su un parquet storico, contro una delle società più blasonate a livello nazionale e davanti ad oltre quattromila persone che faranno un gran tifo. Ora però è il momento di far vedere chi siamo e di tirare fuori tutto quello che abbiamo". La sfida di domani sarà estremamente particolare per l’assistant coach del Siviglia Wear Tarcisio Vaghi, nella stagione 2004/05 assistente allenatore di Cadeo prima e di Ruben Magnano poi; il tecnico di Cerro Maggiore, inoltre, a Varese, ha anche conquistato uno scudetto nel settore giovanile campus nel 2004. Il resoconto delle sfide tra i due team arride alla Cimberio che guida per sei successi a tre (808 – 797 nella differenza punti), ma che ha perso le ultime due partite giocate (sempre in trasferta). Sul fronte infortuni, tutti disponibili su sponda Teramo mentre sono da registrare i dubbi in casa lombarda relativi all’utilizzo dei vari Brown, Hafnar e Beck. Palla a due prevista per le ore 18.15 con direzione di gara affidata ai signori Tola di Viterbo, Chiari di Paese e Sardella di Rimini. Nell’anticipo di ieri, la Snaidero Udine, trascinata da Penberthy, ha violato il campo della upim Bologna (71-79). Oggi a mezzogiorno, La Fortezza Bologna ha espugnato il Palaverde, battendo la Benetton 69-55.

Leave a Comment