TeknoElettronica, la vittoria del carattere

TERAMO – Vietato ai deboli di cuore il Palagiorgiobinchi questa sera, dove la TeknoElettronica Teramo contro il Nonantola ha vinto (28-27) una partita che i più non credevano potesse vincere alla fine del primo tempo. La frazione di metà gara è stata infatti chiusa sul 9-14 per gli ospiti, che in 30′ hanno giocato come non ha fatto la squadra di Trillini: in maniera semplice e con pochissimi errori. Facile capire qual è stato il contraltare sul fronte biancorosso: macchinosi e spreconi i teramani, con la complicazione in più di vedersi con un uomo in meno per l’espulsione diretta (frettolosa) di capitan Corrado al 28′, per un fallo da "ultimo uomo" del calcio. Peggio di così la TeknoElettronica non poteva fare, al cospetto di una formazione forte e quadrata, che ha toccato anche il +6 (7-13 al 29′ e 8-14 qualche secondo dopo). La ripresa è quelle da ricordare, perchè il team allenato da Trillini ha tirato fuori attributi e carattere, trascinati dalle giocate di Maraldi (nella foto) e Becsi ma soprattutto dalle prove dei portieri: se Pierluigi Di Marcello nel primo tempo ha parato molto e limitato il passivo prima di lasciare la porta nella ripresa per uno strappo agli addominali, Alessio Collevecchio è stato determinante quando è stato chiamato in causa. LA rimonta ha esaltato il pubblico del Palagiorgiobinchi. E’ durata 18′: il parziale di 11-6 ha rimesso le cose a posto sul 20-20 e il sorpasso, sul 25-24, è arrivato con il gol di Andrea Di Marcello, accompagnato da un’ovazione. Il punto a punto finale ha trovato una TeknoElettronica più attenta che sette giorni fa nella semifinale di Coppa Italia contro Mezzocorona, e la gestione dei 20 secondi conclusivi sul 28-27 è stata magistrale e ha permesso di portare a casa una partita fondamentale che sembrava persa. Ecco il tabellino dell’incontro:
TeknoElettronica Teramo-Rapid Nonantola 28-27 (9-14)
TeknoElettronica: Di Marcello Pl., Di Marcello M., Collevecchio, Becsi 10, Di Marcello A. 2, Gaetano, D’Arcangelo 3, Zacchini 2, Angeletti, Maiella 1, Corrado, Maraldi 8, Farumi 2, Di Pietro. All. Trillini.
Nonantola: Zanfi 6, Carraro 2, Radukic 5, Pernici 1, Idri 3, Cristofaro, Benatti 2, Fernandez 7, Barberini, Serafini R., Zoboli 1, Serafini L. All. Zafferi.
Arbitri: Faccani e Francescangeli di Ancona.

I risultati: Noci battuto a Imola vede allontanarsi la vetta, Teramo mantiene il passo
Romagna-Noci 25-21; TeknoElettronica Teramo-Nonantola 28-27; Enna-Bozen 24-32; Ancona-Pressano 33-25; Alcamo-Cologne 27-28; Mezzocorona-Ambra 30-26.
La classifica: Romagna 27, TeknoElettronica 25, Bozen e Mezzocorona 22, Cologne 18, Noci 17, Nonantola e Ancona 15, Alcamo 14, Enna 13, Ambra e Pressano 12.

 

Leave a Comment