Il Siviglia firma Devin Green

TERAMO – E’ fatta, il Siviglia Wear ha ingaggiato il sostituto di Clay Tucker. Come ampiamente anticipato, si tratta di Devin Green (nella foto con la maglia dei Lakers di D-League), guardia statunitense di 25 anni, 201 centimetri di altezza. Il nuovo colpo di mercato biancorosso rappresentava la prima scelta del sodalizio del presidente Antonetti e si distingue per essere considerato un giocatore dalle grande capacità tecniche e atletiche, buon passatore, capace di andare bene a rimbalzo, con diversi punti nelle mani. Green è cresciuto nel college di Hampton, dove ha svolto la sua iniziale carriera universitaria (miglior matricola e vincitore del Campionato nel 2002 ) sino al 2004/05 nella Mid-Eastern Athletic Conference (MEAC), mantenendo sempre una media superiore ai 14 punti e 7.6 rimbalzi per gara il 36.8% dalla lunga distanza. Le sue buone performance attirano le sirene dell’Nba, dove nel 2005/06 effettua il grande salto con la prestigiosa franchigia dei Los Angeles Lakers. In luglio arriva anche in finale alla Summer Pro League a Long Beach. Nel 2006/07 Green si trasferisce ai Los Angeles D-Fenders in D-League (squadra controllata dai Los Angeles Lakers), risultando tra i migliori cannonieri del Campionato con una media di 19.5 punti, 4.7 rimbalzi e 4.2 assist. Nel dicembre 2006, comincia la sua avventura in Europa, in Germania nella Bundesliga, con la maglia del RheinEnergie Colonia, team bel quale Green disputa in Eurolega 5 incontri con una media di 12.4 punti, 4.4 rimbalzi, 2.4 assist e 2.8 palle recuperate, mentre in Campionato gioca 30 partite. Con il Colonia vince la Coppa di Lega Tedesca e arriva in semifinale scudetto in Campionato. Dopo la disputa della Summer League di Rocky Mountain Revue a Salt Lake City, con gli Atlanta Hawks, all’inizio della stagione corrente Devin Green torna in Nba, svolgendo la pre-season con i Miami Heat, prima di far ritorno in D-League ai Los Angeles D-Fenders, con 16.4 punti, 6.4 rimbalzi e 4.2 assist. “È un giocatore di grande talento – l’opinione dell’head coach del Siviglia Wear Teramo, Massimo Bianchi – che ha più dimensioni, sa creare gioco, essere presente a rimbalzo ed è capace di coinvolgere il gruppo anche nell’impostazione dell’azione”.

Leave a Comment