Droga e arresti

GIULIANOVA – Tre operazioni antidroga con 6 arresti e il sequestro complessivo di circa 50 grammi di sostanza stupefacente. E’ il bilancio dell’attività di ieri dei I Carabinieri della Compagnia di Giulianova, agli ordini del Capitano Luigi Dellegrazie. La prima operazione è scattata verso le ore 01.00 in Giulianova Paese. I militari del Nucleo Operativo e Radiomobile agli ordini del Lgt Antonio Longo, hanno arrestato in flagranza di reato di spaccio di stanze stupefacenti un ventottenne di Pescara, residente a Montesilvano. Il giovane aveva attrezzato una vera e propria “centrale ambulante” dello spaccio di eroina e cocaina. È stato sorpreso mentre cedeva dello stupefacente a due fratelli del luogo, a bordo della sua autovettura Volkswagen Golf nel pieno centro storico di Giulianova Paese. La perquisizione eseguita sull’autovettura del giovane ha permesso di rinvenire e sequestrare 10 dosi tra eroina e cocaina, 1 bilancino elettronico di precisione, materiale per il confezionamento della sostanza stupefacente, circa € 600,00 in contanti, provento dello spaccio e diverse siringhe ancora sigillate. In pratica giovane forniva ai tossicodipendenti di Giulianova Paese tutto l’occorrente per poter utilizzare lo stupefacente che portava da Pescara. Nel corso della perquisizione gli operanti hanno anche rinvenuto 1 tessera bancomat, risultata rubata ad una donna di Teramo   e probabilmente consegnata in cambio dello stupefacente. Arrestato, il giovane è ora a Castrogno. La seconda operazione è scattata verso le 4 a Pineto. I militari della locale Stazione agli ordini del Lgt Carminantonio Di Donato, hanno arrestato  2 pregiudicati di 40 e 33 anni, di Roseto, uno dei quali con precedenti anche per traffico internazionale di stupefacenti. Una pattuglia del Comando di Pineto ha intimato l’alt ad una Golf, dove viaggiavano i due arrestati, i quali hanno tentato invano di scappare. Prima di essere fermati hanno lanciato dal finestrino un involucro, contenente 4 dosi di cocaina. I militari, che erano già da tempo sulle tracce degli arrestati, erano a conoscenza che i due avevano preso in affitto un’abitazione nel centro di Pineto, dove è stata effettuata una perquisizione. Sono stati rinvenuti e sequestrati: 30 dosi di cocaina, 2 maceti di grosse dimensioni e materiale per il confezionamento dello stupefacente. Dalla ricostruzione fatta dai militari i due rifornivano il mercato “bene” di Roseto degli Abruzzi. Sempre nel corso della perquisizione, gli agenti hanno sorpreso in una mansarda dello stesso stabile, un giovane albanese già colpito da provvedimento di espulsione emesso dal Questore di Teramo due mesi fa. L’albanese si nascondeva in Pineto grazie alla connivenza di una giovane donna di Giulianova, denunciata a piede libero per favoreggiamento all’immigrazione clandestina. Sono stati anche arrestati, nel corso di un’operazione precedente, altri due rosetani, responsabili di detenzione di stupefacenti ai fini di spaccio: sono stati trovati in possesso di 35 grammi di haschish e 10 grammi di eroina.

Leave a Comment