Teramo: a Reggio impresa impossibile?

TERAMO – Una trasferta proibitiva ma nella quale bisognerà crederci fino in fondo. Il Teramo di Leonardo Rossi farà visita domani alla corazzata Reggiana nel glorioso impianto sportivo del "Giglio", con il chiaro intento di uscirne indenne per continuare a cullare il sogno play off. La vice capolista del torneo ha però numeri da brivido, numeri che possono terrorizzare chiunque. Fino ad oggi, infatti, gli emiliani hanno raccolto complessivamente 50 punti, frutto di 14 vittorie, 8 pareggi ed appena 1 sconfitta, mettendo a segno la bellezza di 40 reti a fronte delle 19 subite. Tra le mura amiche, poi, i reggiani hanno praticamente recitato il classico ruolo del rullo compressore: 9 vittorie, 2 pareggi e 0 ko (l’ultimo risale addirittura al 29 aprile 2007 Reggiana – Spal 1-2), con ben 27 gol fatti ed 11 incassati. Impresa dunque ardua per i ragazzi di Rossi che stanno comunque attraversando un ottimo momento di forma, grazie ai 7 punti raccolti nelle ultime 3 giornate. Già nella recente trasferta di Bassano (3-2 il finale a favore dei veneti), Cascone e soci hanno dimostrato di poter competere contro qualsiasi avversario. L’attaccante Marolda, domenica scorsa a segno per l’ottava volta in campionato, carica a dovere tutti i propri compagni: " Sappiamo di partire senza i favori del pronostico ma questo non deve farci assolutamente sentire più deboli. Sarà una sfida dura dalla quale potremo uscire indenni, solo lottando fino alla fine". Rossi dovrà fare a meno degli squalificati Voria e Mangoni: al loro posto ci saranno Paolacci centrale e Gardella sulla sinistra, con Priolo arretrato nuovamente sulla linea dei difensori. Tornano invece disponibili sia Capodaglio che Borgogni. In casa emiliana sarà assente Stefani, appiedato dal giudice sportivo. Calcio d’inizio fissato per le ore 14.30 con direzione di gara affidata al signor Emanuel Tidona di Torino.

Leave a Comment