L’impegno di Veltroni a Teramo

TERAMO – Veltroni, a Teramo, è venuto su invito delle nove associazioni di imprenditori (Cna, Api, Confindustria, Casartigiani, Confartigianato, Confesercenti, Cia e Coldiretti) e, al di là del successo di pubblico riportato ieri dal leader del Pd al Comunale, è il caso di saggiare il livello di soddisfazione che dal discorso, dall’impegno di Veltroni, hanno tratto le associazioni stesse. Abbiamo raggiunto Eugenio Rosa, presidente dell’API (associazione Piccole e Medie Imprese). "Ho apprezzato in modo particolare alcuni aspetti – ci dice al telefono – tra cui il discorso relativo alla burocrazia e l’accento posto sulla necessità di aumentare la produttività del paese". Per Rosa infatti, in particolare, le aziende sono vessate dalla burocrazia e ovviamente ciò viene ritenuto inaccettabile. Per l’Api, che peraltro ritiene eccessivo il numero di enti e organizzazioni sul territorio che portano inevitabilmente a uno sperpero di denaro pubblico, esiste buona sinergia per le piccole e medie imprese con le istituzioni locali, mentre, man mano che si sale, gli aspetti burocratici hanno il sopravvento:"Sentiamo il bisogno di lavorare meglio con Regione e Stato centrale". I contenuti di Veltroni quindi vanno letti alla luce di queste esigenze reali e quotidiane: "Noi apprezziamo quello che ha detto -specifica Rosa – le parole adesso devono diventare sistemi operativi".

Leave a Comment