Teramo ospita la poesia del 900

TERAMO – Parte giovedì nella sala consiliare della Tercas il primo appuntamento di Teramo Poesia, la manifestazione promossa dalla Fondazione Tercas concepita come osservatorio sulla poesia moderna e contemporanea. La rassegna, a cura di Silvio Araclio e Daniela Attanasio, informa una nota dell’ufficio stampa della Fondazione, proseguirà fino al 24 aprile e quest’anno proporrà alcuni dei protagonisti più interessanti della poetica e del teatro italiano. La serata di apertura prevede il recital di tre poeti milanesi noti al pubblico degli appassionati, Franco Loi, Maurizio Cucchi e Vivian Lamarque. Gli autori leggerano i versi della propria opera, intervenendo con riflessioni sulla poetica. Gli incontri saranno accompagnati dalla musica eseguita da giovani affermati artisti teramani. Per il 6 e il 20 marzo sono ancora previsti appuntamenti di "lettura – spettacolo" (sala San Carlo del Museo archeologico): brani di D’Annunzio e Palazzeschi interpretati da Pamela Villoresi e di Penna e Montale interpretati da Anna Bonaiuto. Altri appuntamenti con la poesia sono previsti per il 3 e il 17 aprile, dove i versi della contemporaneità prenderanno voce con Silvia Bre, Umberto Piersanti, Claudio Damiani e poi ancora Maria Grazia Calandrone, Eugenio De Signoribus e Biancamaria Frabotta. A chiudere il ciclo di incontri con TerAmoPoesia sarà Monica Guerritore con il recital delle poesie di Ungaretti e Saba. La serata di chiusura vedrà il coinvogimento del pubblico al quale sarà chiesto di indicare la poesia che riterrà essere la più bella del secolo scorso.

Leave a Comment