Siviglia Teramo, punti salvezza

TERAMO – Il Siviglia Wear Teramo va alla ricerca del terzo successo consecutivo. Al PalaScapriano arriva la Tisettanta Cantù ed i biancorossi di coach Bianchi dovranno fare di tutto per centrare una nuova vittoria che aprirerebbe scenari più che rosei. A quota 24 in classifica, infatti, gli aprutini potrebbe considerarsi virtualmente salvi ma nello stesso tempo anche pronti a lottare fino alla fine per un posto nei play off. In terra abruzzese sarà di scena un avversario comunque da non sottovalutare e desideroso di riscattare il ko interno del match di andata (87-88). La formazione canturina, reduce da tre sconfitte consecutive in campionato (di cui due in trasferta con Virtus Bologna e Avellino e la più recente domenica scorsa, al fotofinish con la Benetton al PalaPianella, nonostante i 29 punti messi a segno da Fitch), aveva comunque iniziato bene il girone di ritorno, con tre vittorie in altrettante gare disputate, con un bilancio complessivo assolutamente positivo negli impegni in trasferta: ben cinque, infatti, sono le vittorie sinora conquistate dalla compagine bianco-blu-arancione (Biella, Capo d’Orlando, Treviso, Fortitudo Bologna e Scafati). Sulla panchina dei settentrionali, che puntano molto sui cecchini Fitch e Wood (entrambi viaggiano sui 18 punti di media), siede una vecchia conoscenza del Siviglia Wear, ossia quel Luca Dalmonte che ha allenato Teramo nello scorso campionato, culminato poi con l’esonero dello stesso coach nel mese di gennaio per mancanza di risultati. Per quanto concerne i precedenti negli scontri diretti, sono i biancorossi a condurre con sei successi contro i tre dei lombardi, avendo peraltro vinto sempre (quattro su quattro) tra le mura amiche. Teramo è avanti anche nella differenza punti (742-729) e il successo più largo nelle proporzioni, risale al 2003/04 (104-88). Il tecnico Bianchi presenta così la sfida: "Partita molto importante e difficile. Giochiamo ancora in casa e non possiamo lasciare punti sul nostro parquet. Cantù è un team molto organizzato, sia in difesa che in attacco, e, rispetto alla gara di andata, ha immesso nel roster due giocatori di rilievo come Fitch e Tourè, che danno alla squadra più talento, equilibrio e atletismo in tutti i ruoli. Dovremo giocare con concentrazione e determinazione per 40 minuti ed essere pronti a risolvere i problemi tattici e tecnici che la partita ci proporrà, perchè la Tisettanta ha una grande forza mentale e non molla mai". Tra i teramani dovranno essere valutate le condizioni fisiche del play Marco Carra, ancora alle prese con una fastidiosa tallonite. Palla a due prevista per le ore 18.15 con direzione di gara affidata ai signori Cerebuch di Trieste, Duranti di Pisa e Reatto di Feltre.

Leave a Comment